in

Chrysler arrivano interessanti novità dall’altro capo del mondo

Fiat Chrysler Automobiles
Fiat Chrysler Automobiles: l'amministratore delegato di Fiat Chrysler Steve Zanlunghi

Negli scorsi mesi ha fatto molto scalpore la decisione del gruppo Fiat Chrysler Automobiles di eliminare la produzione di veicoli Chrysler in Australia a partire dal 2018Il futuro del marchio Chrysler in Australia sino a poche ore fa sembrava infatti garantito solo fino alla fine del 2017. Adesso però sembra che le cose possano essere cambiate. Infatti in queste ultime ore emergerebbe, secondo i bene informati, un nuovo interesse da parte delle forze di polizia locali, per la berlina Chrysler 300. Chrysler attualmente offre solo le versioni V6 e V8 della grande berlina a trazione posteriore in Australia.

Il capo di Fiat Chrysler Automobiles in Australia, Steve Zanlunghi in proposito ha dichiarato che la domanda della polizia nei confronti della berlina americana rappresenta un’inaspettata e nuova opportunità per il marchio a stelle e strisce. La 300 e 300C sarebbero di interesse per la polizia australiana a causa della fine della produzione locale del grande RWD Ford Falcon e Holden Commodore, che sono stati i modelli che per un lungo periodo hanno caratterizzato le forze di polizia locali. “Da quando abbiamo annunciato la fine della produzione locale delle vetture con il marchio americano, con l’andare del tempo abbiamo avuto un sacco di richieste di informazioni sulla 300 e 300C,” ha spiegato Zanlunghi.

Leggi anche: Alfa Romeo e Maserati: Chrysler Pacifica Hybrid base per le loro future auto?

Fiat Chrysler Automobiles
Fiat Chrysler Automobiles: l’amministratore delegato Steve Zanlunghi

I responsabili della polizia hanno chiesto informazioni ai dirigenti di Fca per capire se la cosa possa interessare. Al momento Steve Zanlunghi non si sbilancia e non conferma che con questa novità le decisioni sul noto brand di FCA possano cambiare. Probabilmente ad una nuova decisione in merito si arriverà solo nel corso del 2017. Ricordiamo che al momento negli Stati Uniti, la celebre casa automobilistica offre solo la berlina 300, mentre è stata interrotta la produzione della berlina media 200. Per quanto riguarda la monovolume Pacifica il suo arrivo non è stato ancora annunciato per l’Australia. Vedremo dunque cosa riserverà il futuro per questo importante marchio nella terra dei canguri.

 

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler: Alfredo Altavilla elogia gli impianti del gruppo in Italia

Fiat Tipo

Fiat Tipo: partner ufficiale della coppa di Lega Francese