in

Alfa Romeo Giulia SportWagon: un’idea per il posteriore

Alfa Romeo Giulia SportWagon
Alfa Romeo Giulia SportWagon

La pagina Facebook ‘Alfa Romeo Project 950’ ha mostrato nelle scorse ore l’immagine di come potrebbe essere bagagliaio e posteriore della nuova Alfa Romeo Giulia Sportwagon una delle automobili più chiaccherate del futuro, per quanto riguarda la casa automobilistica del Biscione. Questo modello inizialmente sembrava essere destinato a rimanere un sogno nel cassetto per i molti fan alfisti che desideravano vedere sul mercato questa particolare versione di Giulia.

Poi però qualcosa sembra essere cambiata per i dirigenti di Fiat Chrysler Automobiles, che se inizialmente dichiaravano che questo modello non sarebbe arrivato poi sono rimasti in silenzio dinnanzi alla diffusione delle ultime indiscrezioni da parte di Automotive News, secondo cui questo modello si farà.

Alfa Romeo Giulia Sportwagon: ecco quando potrebbe arrivare

Addirittura si vocifera che Alfa Romeo Giulia SportWagon possa essere il prossimo modello del nuovo corso del Biscione ad arrivare sul mercato dopo la berlina Giulia e il Suv Alfa Romeo Stelvio. Si vocifera infatti che questo modello, che verrà prodotto sempre nello stabilimento Fiat Chrysler Autmobiles di Cassino, verrà già presentato entro la fine del prossimo anno e per poi arrivare sul mercato nei primi mesi del 2018.

Il 2018 del resto sarà un anno importante per il Biscione che punta a raggiungere entro la fine di quell’anno l’obiettivo delle 400 mila immatricolazioni annue e che vedrà l’esordio anche di altri modelli come il Suv di grandi dimensioni e la nuova ammiraglia. 

Leggi anche: Alfa Romeo E-Suv: l’ultima ipotesi da Facebook

Alfa Romeo Giulia SportWagon
Alfa Romeo Giulia SportWagon

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: anche Balotelli acquista un esemplare

Il modello sarà venduto nel Vecchio Continente

Alfa Romeo Giulia Sportwagon secondo gli addetti ai lavori dovrebbe presentare una grande affinità con la berlina di segmento ‘D’ per quello che riguarda la parte anteriore che rimarrà praticamente invariata. Le maggiori differenze come è normale che sia riguarderanno la parte posteriore che verrà trasformata garantendo le tipiche forme di un modello Sportwagon che tanto viene apprezzato in Europa in paesi come Italia e Germania.

Infatti questo modello arriverà in esclusiva per il mercato del vecchio continente con l’obiettivo di conquistare nuove fette di mercato e poter così dare una grossa mano al rilancio di Alfa Romeo che come sappiamo rappresenta per il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Sergio Marchionne, l’obiettivo primario per il suo gruppo per quanto concerne il prossimi anni.

 

Ram Truck

Fiat Chrysler: dopo Jeep Grand Wagooner ritardi anche per Ram

Alfa Romeo Giulietta

Alfa Romeo Giulietta e Jeep Renegade: oggi consegna alla Polizia