in

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio per Chris Harris è inferiore a Bmw e Mercedes

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio anche in questa calda estate 2016 è sempre al centro delle attenzioni di appassionati e addetti ai lavori. Oggi vi segnaliamo che nei giorni scorsi sul web è apparsa la video recensione del nuovo conduttore di Top Gear UK, colui il quale ha sostituito alla guida del celebre programma automobilistico il mitico Jeremy Clarkson, di cui di recente vi abbiamo parlato, mostrandovi la sua video recensione di Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio. Adesso è la volta del suo successore, Chris Harris, il quale ha provato in pista la nuova berlina di segmento ‘D’ della gloriosa casa automobilistica del Biscione, come dimostra un video apparso su Youtube il 19 agosto 2016 e che già può vantare decine di migliaia di visualizzazioni.

In Uk era grande la curiosità di sapere se Harris avrebbe concordato con Clarkson su Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

Si tratta di una video recensione che in tanti aspettavano nel Regno Unito e più in generale  tra gli appassionati di motori ed in particolare tra coloro i quali seguono con attenzione le video recensioni provenienti da Top Gear. L’attesa era dovuta anche al fatto che molti erano curiosi di sapere se anche Chris Harris fosse concorde con quanto affermato dal collega Jeremy Clarkson, il quale ha dichiarato, senza troppi giri di parole, che secondo lui Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio non ha assolutamente nulla da invidiare alle rivali tedesche di Audi, Mercedes e Bmw. Ricordiamo anche che Clarkson ha ammesso di essere un forte simpatizzante del Biscione, ma nonostante ciò ha cercato di essere il più imparziale possibile partendo con la sua recensione proprio da quelli che secondo lui erano i principali difetti di Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio. 

Per Chris Harris Alfa Romeo Giulia Qudrifoglio è leggermente inferiore alle rivali tedesche

Come potete ascoltare dal video in sovra impressione, Chris Harris di Top Gear descrive Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio come leggermente inferiore alla BMW M3 e Mercedes AMG C63.  Egli comunque riconosce che con tale vettura la casa automobilistica del Biscione abbia fatto dei notevoli passi avanti rispetto alle altre vetture presenti in gamma. In particolare egli mette in evidenza la grande fluidità di guida, particolare emerso anche dalla recensione del collega Jeremy Clarkson e anche la grande potenza del motore di derivazione Ferrari V6 2.9 litri che garantisce 510 cavalli.

Ma sono comunque tanti i pregi che l’esperto di Top Gear evidenzia

Anche Chris Harris evidenzia che la presenza di freni in ceramica e sedili in fibra di carbonio è assi sorprendente per una vettura del Biscione. Altro aspetto positivo di Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio è, secondo l’esperto britannico, la predisposizione per questo veicolo di sospensioni agili ed eleganti, che indubbiamente rappresentano un altro dei pezzi forti della Quadrifoglio. Harris conclude dicendo che anche se non ci troviamo davanti a quella che sarebbe dovuta essere l’assassina della Bmw M3, non  vi sono dubbi che il futuro di Alfa Romeo sarà molto più positivo di quanto non sia stato nell’ultimo decennio.