in

Alfa Romeo Giulia e Stelvio: secondo semestre record per Cassino

Alfa Romeo cassino

Lo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Cassino, sito a Piedimonte San Germano vive un momento molto importante della sua storia. Infatti grazie all’inizio della produzione della berlina di classe ‘D’ Alfa Romeo Giulia, partita negli scorsi mesi, la produttività di questo stabilimento è salita vertiginosamente nel corso dei mesi, anche grazie alle numerose richieste che stanno pervenendo dal mercato per quanto concerne la nuova berlina del Biscione, pronta a dare serio filo da torcere alle rivali tedesche di Audi, Bmw e Mercedes, come ampiamente dimostrato dal primo mese di vendite, che è stato a dir poco positivo per questo nuovo modello. Sono state infatti già 800 le unità vendute in Italia e quasi 1400 in tutta Europa, numeri importanti destinati a crescere ulteriormente quando i primi di agosto usciranno i dati ufficiali delle vendite di luglio. 

A Cassino si aspetta un semestre record grazie ad Alfa Romeo Giulia e Stelvio

Tra pochi giorni avranno inizio le ferie per gli operai impegnati nella produzione di Alfa Romeo Giulia e Giulietta nello stabilimento Fiat Chrysler di Cassino. A settembre però si tornerà a lavorare a tamburo battente, in quanto i livelli di produzione di Giulia cresceranno ulteriormente grazie allo sbarco in altri importanti mercati come quello americano e all’arrivo di numerosi altri modelli che completeranno la gamma e che dunque dovrebbero far aumentare di molto le esigenze di produrre un gran numero di veicoli. Le cose andranno ulteriormente a migliorare quando avrà inizio la produzione del Suv Alfa Romeo Stelvio, questo dovrebbe avvenire, cosi come riportano sul web i soliti bene informati, agli inizi del  prossimo mese di dicembre.

Alfa Romeo Giulia a Cassino
Alfa Romeo Giulia: a Cassino si prevede un semestre record grazie alla produzione di Alfa Romeo Giulia e Stelvio.

Nel 2017 nuove assunzioni da Fiat Chrysler?

A quel punto lo stabilimento Fiat Chrysler di Cassino lavorerà a pieno regime e non è cosi difficile ipotizzare, cosi come suggerito del resto dallo stesso numero uno del gruppo italo americano, l’amministratore delegato Sergio Marchionne, che ulteriori assunzioni potrebbero arrivare per questo stabilimento già a partire dal prossimo anno. Anno fondamentale in quanto finalmente Alfa Romeo Stelvio arriverà sul mercato e inoltre entro la fine dell’anno dovrebbe partire sempre a Cassino la produzione del terzo modello del nuovo corso del brand del Biscione. Questo, sempre secondo indiscrezioni potrebbe essere la versione coupè di Giulia berlina, ma al momento si attendono conferme. Insomma un secondo semestre record, gli analisti prevedono per lo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Cassino in questo 2016, che sta rendendo sempre più centrale il ruolo di questa fabbrica nel rilancio del brand automobilistico milanese.

 

Lascia un commento

Loading…

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio: ecco quanto potrebbe costare

Fiat Chrysler auto di lusso alfieri

FCA cambia strategia: si punta sulle auto di Lusso