in

Alfa Romeo Giulia: 50% dei clienti rubati ad Audi, Bmw e Mercedes

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia: bagno di folla durante il primo porte aperte del 28 e 29 maggio: oltre 35 mila visitatori.

Ieri si è conclusa la prima due giorni di ‘Porte aperte’ nelle concessionarie italiane di Alfa Romeo Giulia. Grandissimo entusiasmo da parte dei clienti che hanno letteralmente invaso le concessionarie esclusive di Alfa Romeo in cui la nuova berlina del Biscione è stata mostrata in anteprima.  Gianluca Italia,  responsabile del Business Center Italy di Fiat Chrysler Automobiles ha messo in evidenza come i visitatori in totale sono stati oltre 35 mila. Circa 8 mila i test drive effettuati. Non è stato ancora comunicato quanti contratti sono stati fino ad ora conclusi, tuttavia il noto dirigente di Fiat Chrysler ha rilasciato in proposito delle interessanti dichiarazioni.

Alfa Romeo Giulia: parte la sfida alla concorrenza tedesca

Il dato più interessante che è emerso dall’intervista a Gianluca Italia e che circa il 50% dei nuovi contratti effettuati per quanto concerne la nuova Alfa Romeo Giulia, hanno avuto per protagonisti nuovi clienti che provenivano da una vettura della concorrenza tedesca di Audi, Bmw e Mercedes. Si tratta di un dato che fa molto riflettere e che fa ovviamente felici i vertici di Fiat Chrysler Automobiles, in quali si augurano con in testa il numero uno Sergio Marchionne, che nel giro di qualche anno, grazie alle nuove vetture la casa del Biscione possa diventare realmente competitiva nel segmento premium del mercato auto.

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia: oltre 35 mila visitatori nel primo ‘Porte Aperte’ del Week End del 28 e 29 maggio.

I modelli top di gamma al momento vanno per la maggiore

Altro dato molto interessante è quello secondo cui di Alfa Romeo Giulia, almeno fino a questo momento sono state preferiti i modelli top di gamma a quelli base. Inoltre circa il 70% dei contratti conclusi prevedeva una permuta. Non sappiamo ancora come stanno andando le vendite nel complesso, in attesa di dati ufficiali comunque le impressioni sembrano molto positive. Ricordiamo che Alfa Romeo Giulia in autunno lancerà sul mercato nuovi modelli tra cui quelli con propulsore turbo benzina, la Giulia Quadrifoglio con Cambio automatico e alcune varianti dotate di trazione posteriore. Nel corso dell’estate la nuova berlina del noto brand di Fca sbarcherà anche negli Usa.

Obiettivo 100 mila unità l’anno già a partire dal 2017

L’obiettivo complessivo da raggiungere, così come chiarito dal nuovo numero uno del Biscione, l’amministratore delegato Reid Bigland, è quello di arrivare a vendere oltre 100 mila unità l’anno a partire già dal 2017. Vedremo dunque se realmente questa nuova vettura riuscirà in quella che a tutti gli effetti può essere considerata come una vera e propria impresa, visto anche il punto di partenza, che non è certo dei migliori. Questo in quanto il Biscione nell’ultimo decennio ha molto faticato in fatto di vendite. Alfa Romeo Giulia potrebbe dunque portare quella rivoluzione tanto auspicata da Sergio Marchionne e soci per quanto concerne il Biscione.

Lascia un commento

Loading…

Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia: oltre 35 mila visitatori nei primi due giorni

Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia: i clienti preferiscono le top di gamma