in

Alfa Romeo Giulietta, vendite stabili in Europa. Crolla la MiTo (-16%)

Come abbiamo visto la scorsa settimana, le vendite di Alfa Romeo in Europa (UE+ i paesi EFTA) hanno fatto registrare, al termine dei primi nove mesi dell’anno in corso, un totale di 43.495 unità con un calo percentuale, rispetto al periodo gennaio-settembre 2014, del -4.5%. In attesa dei dati completi relativi al mese di settembre, CarsItaly ha pubblicato i dati delle vendite dei singoli modelli di Alfa Romeo in Europa nel periodo gennaio-agosto, un arco temporale più che sufficiente per valutare l’andamento delle vendite di Giulietta e MiTo in Europa in questo 2015.

Nei primi otto mesi del 2015, in Europa sono state distribuite un totale di 28.178 unità di Alfa Romeo Giulietta, un dato praticamente uguale (al netto di poche decine di unità) rispetto al dato di vendita della Giulietta nello stesso periodo di tempo del 2014. In sostanza, pur restando stabile, la Giulietta non è riuscita a sfruttare la crescita del mercato europeo (+8.8% rispetto allo scorso anno) garantendo però un livello di vendite in linea con i dati dello scorso anno e con le previsioni di Alfa Romeo. C’è da dire che, nei primi otto mesi dell’anno in corso, le unità di Giulietta vendute in Italia sono state 15563.Alfa Romeo MiTo junior

La principale nota dolente per Alfa Romeo è rappresentata però dall’Alfa Romeo MiTo che ha chiuso i primi otto mesi dell’anno in corso con un totale di appena 9.567 unità vendute ed un calo del -16% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Di queste 9.567 unità, 5487 sono state vendute in Italia.  Per la MiTo, la cui produzione è stata fortemente ridotta in questo 2015, si avvicinano gli ultimi anni di carriera con l’arrivo del restyling, ispirato esteticamente alla nuova Alfa Romeo Giulia, che debutterà in pubblico, con ogni probabilità, a marzo durante l’annuale edizione del Salone dell’auto di Ginevra.

E’ chiaro, quindi, che per Alfa Romeo si prospetta un 2015 caratterizzato da un leggero calo rispetto al 2014. Di fatto, ci troviamo di fronte ad un anno di transizione che ha registrato il debutto in pubblico della nuova Giulia Quadrifoglio ma che non porterà con sé novità rilevanti (al netto dell’Alfa Romeo 4C Spider) per quanto riguarda i modelli venduti. Il 2016 sarà, a conti fatti, l’anno della riscossa per il marchio Alfa Romeo con le vendite della Giulia che inizieranno nel primo semestre, il debutto del restyling di MiTo e Giulietta e, sul finire dell’anno, l’arrivo sul mercato del primo SUV del marchio. Per ora, quindi, non ci resta che attendere l’arrivo di ulteriori informazioni in merito al futuro di Alfa Romeo che, il prossimo anno, inizierà la sua corsa verso il target delle 400 mila unità vendute in tutto il mondo all’anno da raggiungere entro il 2018.

Ferrari, ottimo esordio a Wall Street

500 Abarth restyling, foto spia dei primi test in strada