FCA, vendite in crescita negli USA ad aprile, male Fiat bene Jeep e Chrysler

di -
Vendite Jeep

Il mercato USA continua ad essere terra di conquista per FCA che, dopo i contrastanti risultati del primo trimestre dell’anno in corso, chiude, ad aprile, il 61esimo mese di crescita consecutiva. Il mese appena concluso, informa FCA, è stato il miglior mese di aprile dal 2007.  Il mercato nordamericano ed in particolare gli USA rappresentano uno dei mercati principali del gruppo italo-americano che punta a crescere per tutto il 2015. In totale, FCA ha distribuito, ad aprile, negli USA un totale di 189,027 unità che rappresentano una crescita del 6% rispetto ai risultati ottenuti lo scorso anno sempre ad aprile. Considerando il primo quadrimestre dell’anno, ovvero il periodo gennaio – aprile 2015 in confronto con i primi quattro mesi del 2014, la crescita percentuale continua ad essere del 6% con un totale di auto vendute pari a 634.881.

chrysler 200

Dando uno sguardo ai singoli brand di FCA negli USA registriamo gli ottimi risultati di vendita di Chrysler che con 27704 unità vendute migliora del 26% i risultati di aprile 2014. Il dato parziale del 2015 per Chrysler è decisamente positivo con una crescita del 16% rispetto al primo quadrimestre dello scorso anno. jeep renegade

Anche ad aprile, invece, continua la crescita inarrestabile di Jeep che, ricordiamo, punta a raggiungere il traguardo del milione di unità vendute all’anno in Nord America entro la fine del 2018. Nel corso del quarto mese dell’anno in corso, Jeep ha raggiunto quota 71759 unità vendute con una crescita percentuale del 20% rispetto ad aprile dello scorso anno. Nei primi quattro mesi del 2015, Jeep cresce del 22%. Ad aprile registriamo anche il primo mese di commercializzazione completa della nuova Jeep Renegade che ha raggiunto un totale di 4214 unità vendute. Da segnalare, inoltre, gli ottimi risultati di vendita della Jeep Cherokee, che cresce del  32%, della Patriot (+36%) e della Wrangler (+22%). Continua, invece, il calo del marchio Dodge che perde ad aprile un -16% rispetto all’aprile dello scorso anno vendendo 44.906 unità. Il marchio RAM cresce, invece, del 4% con un totale di 40800 unità vendute. Fiat 500

Passiamo ora ai brand italiani di FCA con Fiat che, ad aprile, fa registrare un calo del -13% con un totale di unità vendute pari a 3.756. Nei primi quattro mesi dell’anno, il calo di Fiat è pari al -6%. Da segnalare il forte calo di Fiat 500 che perde, sempre nel primo quadrimestre del 2015, il -9% rispetto allo scorso anno. Cresce, anche se di poco, la Fiat 500L che migliora del 2% le vendite rispetto ai primi quattro mesi dello scorso anno. Per concludere, registriamo le 38 unità vendute da Alfa Romeo che continua la distribuzione dell’Alfa Romeo 4C a pochi e fortunati automobilisti americani che già da mesi hanno prenotato una delle poche unità a disposizione della bellissima coupé. Il futuro di Alfa Romeo negli USA, ovviamente, sarà ben diverso quando debutterà la nuova Giulia, che sarà disponibile da inizio 2016 oltreoceano, ed il nuovo SUV che dovrebbe entrare in commercializzazione sul finire del prossimo anno. Il marchio italiano mira a raggiungere, ricordiamo, quota 150 mila unità vendute in Nord America entro il 2018 al fine di arrivare al target di vendite globali di 400 mila unità all’anno.  Per ora, quindi, non ci resta che attendere i prossimi mesi per valutare le performance di vendita di FCA negli USA.