FCA vendite primo trimestre: bene USA, crolla America Latina

FCA vendite primo trimestre: bene USA, crolla America Latina

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha venduto nel primo trimestre del 2015 un totale di 1,1 milioni di veicoli, registrando un calo del 2 per cento rispetto allo stesso periodo del 2014.

Positivi i risultati provenienti innanzitutto dal Nord America, in cui sono stati consegnati 633.000 veicoli, registrando un incremento dell’8 per cento e una quota di mercato negli Stati Uniti pari al 12,5 per cento, stabile rispetto al primo trimestre 2014.

Nell’area EMEA (Europa, Africa e Medio Oriente) le consegne sono aumentate del 5 per cento con 271.000 veicoli e una quota di mercato nel Vecchio Continente in crescita al 6,2 per cento.

Nell’Asia Pacifico (APAC) le consegne sono scese del 13 per cento a 47.000 veicoli, a seguito della maggiore “competizione sui mercati e in attesa della localizzazione della produzione“: è quanto si legge nella nota diffusa dal gruppo italo americano.

In America Latina FCA ha consegnato ben il 34 per cento di veicoli in meno, pari a 135.000 unità, a causa della debolezza del contesto economico di tutta l’area e delle difficili condizioni di mercato. In Brasile il gruppo rimane sempre il primo davanti a Volkwsgen, ma con una quota in calo al 19,7 per cento.

Per quanto riguarda i brand del lusso di Fca, Ferrari ha consegnato 1.635 modelli, ossia 97 in meno rispetto allo scorso anno, mentre Maserati ha consegnato 7.306 vetture rispetto alle 8.041 del primo trimestre del 2014.

Bene il marchio Jeep, con  vendite in crescita del 22 per cento a livello globale.