Alfa Romeo Giulia: Tutte le informazioni a due mesi dal debutto

di -
Alfa Romeo Giulia

Mancano due mesi alla presentazione ufficiale della nuova berlina di segmento D di casa Alfa Romeo, la nuova Alfa Romeo Giulia, il cui nome non è ancora ufficiale, che darà il via effettivo al piano di rilancio  del brand italiano su scala internazionale. Il debutto è fissato ad Arese per il prossimo 24 di giugno. L’obiettivo fissato dal piano industriale è ben noto: raggiungere quota 400 mila unità vendute, tutte prodotte in Italia, entro il 2018 grazie all’arrivo sul mercato di diversi nuovi modelli. Dopo la Giulia, infatti, toccherà al primo SUV Alfa Romeo, alla nuova generazione della Giulietta, ad un secondo SUV ed ad una nuova ammiraglia. In questi articolo vogliamo fare il punto della situazione su ciò che sappiamo della berlina a due mesi dal debutto. Nel corso del testo troverete vari link a nostri articoli passati su cui potrete cliccare per approfondire tutti gli aspetti ed i rumors emersi in questi mesi sulla nuova Giulia.

Nome

Noi la chiamiamo, da mesi ormai, “Alfa Romeo Giulia” ma, come dichiarato anche dagli stessi dirigenti di Alfa Romeo ed FCA, il nome definitivo non è ancora stato scelto e le opzioni sul tavolo, almeno fino ad un paio di settimane fa, sono diverse. Nei mesi scorsi, infatti, era emersa la possibilità che il nome definitivo della Giulia, almeno negli USA, sarebbe stato Alfa Romeo 6C o Alfa Romeo Giulia 6C. Poche settimane dopo alcuni rumors sostenevano l’idea del nome Alfa Romeo 100. Non è da escludere che tra le opzioni al vaglio in queste settimane vi siano anche nomi non apparsi in rete e nei media specializzati. Il problema principale del nome Giulia è rappresentato dal Nord America, un mercato vitale per la futura berlina. Secondo FCA, infatti, il nome Giulia, per quanto evocativo per noi europei, non avrebbe lo stesso valore oltreoceano. Vi sarebbero, infatti, diversi dirigenti dell’azienda che spingerebbero per un nome con una sigla alfa-numerica. La verità, in questo caso, emergerà unicamente il prossimo 24 di giugno in occasione della presentazione ufficiale.

Design

Un altro mistero del progetto Alfa Romeo Giulia è rappresentato dal design della nuova berlina. Alfa Romeo, con la Giulia, inaugurerà un nuovo corso stilistico che caratterizzerà, probabilmente, tutte le nuove vetture che arriveranno sul mercato da qui al 2018. La nuova berlina potrebbe presentare alcuni punti di contatto con l’Alfa Romeo 4C che, a conti fatti, rappresenta una vera e propria anteprima del piano di rilancio di Alfa Romeo. C’è da dire però che la 4C è un’auto estremamente particolare e quanto mai unica. La Giulia, in ogni caso, sarà una berlina dal marcato carattere sportivo, senza troppi compromessi. Per ora, i primi prototipi della vettura avvistati durante alcuni test ride montavano la carrozzeria modificata della Ghibli e non ci hanno permesso di scoprire alcun dettaglio sulle linee della futura berlina. Designer e appassionati, da mesi, provano ad immaginare le linee definitive della nuova berlina con render sempre interessanti che contribuiscono ad incrementare l’attesa per il debutto della vettura. Di seguito vi proponiamo una piccola selezione di questi render che ci aiutano ad immaginare come potrebbe essere la versione definitiva della Giulia.

Motori

La nuova berlina di casa Alfa Romeo potrà contare su di articolato comparto di motorizzazioni in cui ci saranno, senza dubbio, i due nuovi motori che FCA realizzerà a Termoli, un quattro cilindri benzina ed un sei cilindri di derivazione Ferrari, probabilmente destinato ai modelli top di gamma. Un ruolo fondamentale per il successo commerciale della Giulia lo ricopriranno i motori diesel, soprattutto in alcuni mercati europei. La gamma a gasolio sarà incentrata su di un turbodiesel da 2.2 litri che dovrebbe essere realizzato in vari step di potenza, da 135 a 210 CV. Non ci stupirebbe, in ogni caso, la presenza di unità differenti per la gamma diesel della nuova Giulia. Al momento, però, non vi sono rumors in merito. Il listino si arricchirà, pochi mesi dopo il debutto, di una versione sportiva Quadrifoglio Verde che dovrebbe poter contare sull’apporto dell’interessantissimo motore 2.9 litri V6 biturbo derivato direttamente dal 3.0 biturbo di casa Maserati con una potenza massima di 480 CV che rappresenta, senza dubbio, una garanzia di prestazioni al top.

Debutto sul mercato

Dopo la presentazione ufficiale del prossimo 24 di giugno, la nuova Alfa Romeo Giulia dovrebbe essere la protagonista assoluta del Salone dell’auto di Francoforte di settembre. Dopo la presentazione alla fiera tedesca, la nuova berlina dovrebbe entrare in produzione nello stabilimento di Cassino per essere disponibile sul mercato europeo nel corso dell’ultimo trimestre del 2015. Negli USA, invece, secondo le parole di Reid Bigland, numero uno di Alfa Romeo oltreoceano, la nuova berlina di Alfa Romeo sarà disponibile, invece, nel corso del primo trimestre del 2016. Negli USA, ricordiamo, Alfa Romeo mira a raggiungere quota 150 mila unità vendute entro il 2018 partendo praticamente da zero e la nuova berlina andrà a ricoprire un ruolo fondamentale per la conquista di questo importante target.

  • Il problema del nome si potrebbe oltrepassare dando uno sguardo al passato. Per esempio la alfa 75 in europa era chiamata cosi, in america il suo nome era “Milano”. In america e andata bene come anche gli altri modelli.. Dare 2 nomi, uno per l’america e uno europeo, sarebbe una valida alternativa secondo me.

    • jonathan

      Preferirei un nome mai utilizzato…questa deve essere una storica in futuro…non la 75 o giulia del 2016…deve avere un nome che immediatamente ti deve dare la visione di QUELLA alfa e non la parte intermedia: “quale? Quella del [anno] o quella del 2016?”

  • wissender

    Ci vuole anche un motore a Diesel con minimo 400CV e 760 Newtonmeter, per essere competitivi portanto uno dei motori piu forti di Serie a Diesel.

    • jonathan

      6c direi di no…ti spiego perche,, il numero col c se guardi bene indica una berlinetta sportiva con un solo tipo di motore con numero dei cilindri nel nome…da qui 8c è sempre stata una sportiva con motore a v8 la 4c ha motore 4 cilindri (per questo non la vedremo mai col v6)…la 6c dovra essere secondo me lo stesso..una sportiva a meta tra 4c e 8c quindi piu o meno sui 4,5 metri 2 posti (o anche 2+2) con il 2.9 v6 leggermente personalizzato potenziato e suono migliore…tanto tanto carbonio.. che andrebbe a competere come prezzo e motore con la nissan gtr quindi sui 100 mila euro

      • wissender

        Sotto questi aspetti sono dacordo con te. Ma comunque fosse giusto trovare un solo nome, facile e riconoscibile in tutto il mondo. Il nome Giulia non andrebbe bene, anche perche tra 10 anni si dovrebbe parlare dei meriti di questa macchina annunciata, e non di quella che c’era una volta. La Giulia ha avuto la sua storia formidabile e bisognia ricordarla cosi.

        • jonathan

          Infatti giulia non va bene…ci vorrebbe un nome nuovo per un nuovo ciclo…speriamo indovinino il nome giusto 😉

          • wissender

            Ce tanta gente che la pensa come noi. Speriamo che scelgono un nome valido a livello mondiale.

  • Alfonso

    Mah un diesel 2.2 di base…….secondo me gira questa notizia solo per confondere i competitors tedeschi!. E’ tutto un mistero questa nuova Alfa e fanno bene a mantenere il riserbo.Una cosa è certa..che da mesi stanno lavorando a Cassino per i lavori di adeguamento degli impianti e delle strutture ..ci stanno lavorando un sacco di ditte tra muratori, carpentieri, saldatori , pavimentisti eccetera..lo so per certo perchè mio cognato sta lavorando li come pavimentista industriale..e mi ha detto che si lavora alla grande..poi quando partirà la produzione rientreranno gli operai dalla cassa. Come si fa a criticare FCA? Mahhhhhh

  • Cerchi da 30 pollici?

  • stupenda!

  • Mimmo

    Gli articoli proposti che tengono informati su FCA sono scritti con troppi termini inglesi.
    Secondo me la lingua italiana non necessita di questo dilagare di termini di lingua straniera. Nella fattispecie si può benissimo utilizzare: Marchio su Brand, Voci su Rumors,
    Immagini su Render, Livelli su Steps e Obiettivo su Targhet. (Che PALLE!!!)

  • Carmine mi senbra una bmv cupe

  • Che mostro !!!!!

  • Mattioli Marco

  • Val3r10

    ma qualche ipotesi sulle fasce di prezzo ?
    … almeno mi metto l’anima in pace e smetto di aspettare 🙂