GP Cina: Caccia al podio Ferrari, Vettel terzo in qualifica.

di -

Sul circuito di Shanghai si sono svolte questa mattina le qualifiche della terza gara della stagione che scatterà domani quando in Italia saranno le 8.00.

A farle la parte del leone le solite Mercedes di Hamilton, autore della pole, e di Rosberg questa volta davvero attaccato agli scarichi del compagno rivale. A dividerli pochissimi millesimi.

merc qual

La Ferrari ottiene con Vettel una terza posizione importante per le ambizioni di podio per confermare un positivo inizio di stagione. Delude un po Kimi Raikkonen, autore del sesto tempo a causa di un piccolo errore nella prima parte del tracciato.

Raikkonen in qualifica non brilla. Deve riscattarsi in gara.
Raikkonen in qualifica non brilla. Deve riscattarsi in gara.

 

Il Finlandese ha mostrato in tutte le sessioni di prove libere una velocità importante, ai livelli del compagno di squadra, ma ancora una volta commette un piccolo errore nella fase cruciale delle qualifiche. Partirà un po attardato con la speranza di non essere coinvolto nei contatti tipici di un tracciato che come prima curva prevede una vera e propria gimcana. Era possibile e doveroso partire più avanti.

 

Vettel invece porta a casa una terza posizione che sinceramente ad oggi è il massimo risultato possibile contro questa Mercedes.

Vettel partirà terzo.
Vettel partirà terzo.

Il passo gara di entrambi i ferraristi è buono, Rosberg ed Hamilton davvero vicinissimi. Tra loro sarà lotta, la Ferrari non starà a guardare.

Ecco i tempi della qualifica:

1. Hamilton –  Mercedes        1′.35″.782

2. Rosberg  –   Mercedes        1′.35″.824

3. Vettel     –    Ferrari            1′.36″.687

4. Massa       –  Williams          1′.36″.954

5 Bottas     –    Williams          1′.36″.143

6. Raikkonen  – Ferrari            1′.37″.232

  • wissender

    Non credo che questa volta ce la vittoria. Il distacco sulle Mercedes e troppo grande. Questo dimostra che ce ancora tanto lavoro da fare, oppure forse da capire? Comunque si vedra, ce da sperare che le Mercedes sotto pressione non reggono, anche se io sono convinto, che le gare vanno vinto con una Ferrari superiora, che fa dei sorpassi sulla pista, oppure magari con strategie vincente.