Ferrari: GP di Cina possibilità di podio

Si sono da poco concluse le prime due sessioni di prove libere sul circuito cinese di Shanghai. A farla da padrona ancora la Mercedes , Hamilton infatti ha fatto registrare le migliori prestazioni sia in FP1 che in FP2.

La Ferrari non sta a guadare e mostra i muscoli sia con Vettel terzo in FP1 che con Raikkonen secondo in FP2 a pochissimi centesimi dal Campione del Mondo Inglese.

La Rossa in Cina insegue conferme, dopo il podio e la vittoria di Vettel nelle prime due gare della stagione, deve dimostrarsi in grado di combattere con la Mercedes. L’ottima prestazione di Kimi Raikkonen nella seconda sessione di prove fa pensare che anche qui in Cina si è sulla strada giusta.

Raikkonen Ferrari Gp di Cina 2015
Raikkonen è parso in palla. Deve fare il risultato

 

La Mercedes su questo tracciato resta comunque la favorita anche per via della variabile gomme. La pista di Shanghai a detta di Rosberg incide maggiormente nel consumo dei pneumatici anteriori a differenza di Sepang dove la freccia d’argento ha patito maggiormente l’usura sull’asse posteriore. La tempertatura, qui decisamente più fresca, dovrebbe appunto favorire la squadra tedesca ma in questa sessione del venerdì la Ferrari si è comunque comportata alla grande.

Se sul giro secco la Mercedes rimane imprendibile sul passo gara sia Raikkonen che Vettel si sono mostrati molto minacciosi nei loro confronti. La gara rimane aperta, con Hamilton favorito ma con una Ferrari in palla che dovrà condurre al termine della corsa finalmente le due monoposto. Un podio non è utopia, un doppio podio potrebbe essere alla portata. Raikkonen è in gran forma Vettel – autore di un testacoda all’inizio di FP2- non è da meno.

Vettel abitacolo della SF-15T
Vettel concentrato nell’abitacolo della SF-15T

Il mondiale è appena iniziato e Vettel è solo a 3 punti dal capoclassifica. Qualche settimana fa sarebbe stato impensabile. Il podio in Cina è possibile e tra sette giorni si correrà in Barhain dove le condizione climatiche saranno estreme come in Malesia.

La Ferrari potrà attaccare, la Mercedes se negli specchietti vedrà rosso anche qui in Cina ora davvero avrà paura.

Tempi della seconda sessione di libere:

  1. Hamilton – Mercedes  1’37″219
  2. Raikkonen – Ferrari 1’37″662
  3. Ricciardo – Red Bull1’38″311
  4. Vettel – Ferrari 1’38″339
  5. Rosberg – Mercedes 1.38″399

Al prossimo aggiornamento Sabato…