FCA investe 500 milioni in Italia per produrre motori Alfa

di -

FCA decide di investire 500 milioni di Euro in Italia negli stabilimenti di Termoli per la produzione di due motori Alfa Romeo.

FCA investe in Termoli

Proprio ieri è stata diramata la notizia in via ufficiale che dichiara che FCA è in procinto di investire sullo stabilimento di Termoli, con 500 milioni di Euro pronti ed utili a avviare la produzione di due motori per Alfa Romeo. La notizia arriva come una ventata di aria fresca per gli investimenti lavorativi italiani, e sembra che nonostante i molti dubbi ed incertezze sul mondo lavorativo ed imprenditoriale in Italia, gli ultimi sgravi fiscali ed altre situazioni positive, possano davvero portare alla nostra nazione importanti investimenti.

La notizia più lieta è che FCA, con questo importante investimento, per prima, assicura in questo modo l’azzeramento totale della cassa integrazione dello stabilimento di Termoli, di fatto riassumendo i 2400 cassa integrati che ad oggi non lavorano.

Una notizia che non solo da finalmente la possibilità ai lavoratori di quello stabilimento di riprendere il proprio lavoro, ma fa ben sperare per tutto l’indotto, e in generale per tutti gli investimenti italiani. Lo stesso Marchionne ha voluto sottolineare la cosa ad un recente evento organizzato per il 30° anniversario del motore Fire, rendendo un senso reale alla festa fatta per quella occasione, dichiarando:

“Questo progetto ad alta tecnologia è parte integrante della scommessa Alfa Romeo”

I dettagli sulla produzione

A Termoli, secondo queste notizie, verranno prodotti quindi due tipologie di motori, destinati sembra ad un’alta fascia di mercato. Un propulsore da 4 cilindri a benzina,  ed un 6 cilindri di derivazione Ferrari che con molta probabilità saranno entrambi destinati più precisamente al nuovo modello di Alfa Romeo Giulia di cui vi abbiamo parlato altre volte.

Un esempio di come l’Italia può ancora essere al centro della produzione di qualità, anche, e potremmo dire soprattutto, per automobili di classe top. Al momento lo stabilimento di Termoli dovrebbe far fronte ad una produttività di circa 200.000 motori l’anno, facendo in modo di coprire quindi fino al 2018 la metà dei volumi previsti da FCA. Con l’investimento previsto dei 500 milioni di Euro, ed il cambiamento sulle catene di montaggio tutto questo diventerà a breve realtà.

La scommessa di FCA

FCA, con questa strategia lavorativa quindi, fa ben sperare tutto il reparto automobilistico/ lavorativo italiano, aprendo di fatto le porte a nuove possibili assunzioni dato le prime previsioni di vendita fatte dopo i successi maturati negli ultimi mesi sul mercato italiano ed estero.

E’ naturalmente molto presto per parlare di questo, ma si prevede che la lavorazione e l’occupazione dello stabilimento di Termoli dovrebbe poter sicuramente avere una produzione di almeno 5 anni, che potrebbe essere protratta ed addirittura aumentare a seconda delle vendite fatte da Alfa. Sicuramente ora un motivo in più per acquistare auto di questo amato marchio.

Dopo le diverse polemiche fatte nei confronti di FCA, e soprattutto nei confronti di Marchionne, sembra che la multinazionale italo-americana ora possa guadagnarsi la fiducia degli italiani, che dopo il volo verso l’america, hanno visto andar via un pezzo importante della storia dell’auto italiana. Sergio Marchionne se continuerà su questa politica di investimenti, siamo sicuri che potrà farsi molti amici in Italia, ma soprattutto, ciò che è più importante, potrà dare lavoro ai molti operai che lo cercano.

  • wissender

    Certamente si tratta di una buona notizia, e la FCA e pregata di continuare a fare cose dell’ genere in Italia. E se vengono fatte per bene sicuramente avranno successo. Pero questo successo ha anche a che fare con delle capacita dei italiani, di producere di alta qualita’. Non dimentichiamo che la Fiat per comprare, piazzare e rilanciare la Chrysler Jeep, ha risparmiato tanto in Italia, forse anche troppo, chi sa. Quindi non e’ piu che giusto, che la FCA ritorna a investire di nuovo in Italia. Gli italiani meritano di essere rispettati e riconosciuti anche piu di tanto. Quindi il rilancio di una industria italiana porta frutti entrambi le parte. Tutte le produzioni che vengono fatte in Italia si fanno vendere nell’ mondo. I prodotti italiani sono invidiati, ma anche ammirati. Bisogna prendere semplicemente le decisioni manageriali giusti. Speriamo che avvenga questo.