Fiat Punto: addio a un mito, crollano le vendite

fiat-punto-addio-podio-vendite

Il primo trimestre del 2015 nel settore auto in Italia è stato archiviato ed è già tempo di bilanci. Il dato positivo è indubbiamente la crescita delle immatricolazioni del 13,5 per cento rispetto allo stesso periodo del 2014. Andiamo ad esaminare in dettaglio la classifica trimestrale per modello.

Davanti a tutti sempre la Fiat Panda, la regina del mercato del Belpaese con 32.765 immatricolazioni e una crescita del 17,1 per cento nel primo trimestre.

Seconda posizione per la Fiat 500L con una crescita del 12,5 per cento e 17.467 unità vendute.

Sul gradino più basso del podio troviamo l’amata Lancia Ypsilon che cresce dell’8,3 per cento nei primi tre mesi dell’anno con 15.491 immatricolazioni.

Soltanto in quarta posizione la Fiat Punto, fino a poco tempo fa la vettura preferita dagli italiani ed ora in costante flessione. Sono state 14.300 le immatricolazioni nel trimestre per un crollo del 16,1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2014.

Un addio al podio per la Punto è un fatto “storico”, dopo una presenza continua durata decenni, modello che ricordiamo fra i suoi “antenati” ha le mitiche Fiat Uno e Fiat 127.

In quinta posizione troviamo la Fiat 500 con 14.269 unità vendute e una crescita del 7,2 per cento sull’analogo periodo del precedente anno.

Una Top Five trimestrale occupata soltanto da modelli appartenenti al gruppo FCA.

Sesta posizione per la prima vettura straniera, la Renault Clio che continua a piacere in Italia. Sono 12.559 i pezzi venduti e una crescita del 18,8 per cento.

Sempre in top ten la Volkswagen Golf che incrementa in questi primi tre mesi dell’anno le vendite del 7,1 per cento per un totale di 11.506 unità.

A seguire in ottava posizione la Ford Fiesta con 10.926 unità e una crescita del 13 per cento, nono posto per la Volkswagen Polo in calo del 4,4 per cento a 9.522 unità mentre a chiudere la top ten la Toyota Yaris con 8.616 unità.

Ecco di seguito le auto più vendute in Italia nei primi tre mesi del 2015:

  1. Fiat Panda 32.765
  2. Fiat 500L 17.467
  3. Lancia Ypsilon 15.491
  4. Fiat Punto 14.300
  5. Fiat 500 14.269
  6. Renault Clio 12.559
  7. Volkswagen Golf 11.506
  8. Ford Fiesta 10.926
  9. Volkswagen Polo 9.522
  10. Toyota Yaris 8.616
  • wissender

    Secondo me non e la strategia giusta di eliminare la produzione della Punto. Anzi bisognerebbe semplicemente fare dei piccoli ritocchi, e poi darci dei motori con technica moderne e anche con la probabilita di scelta, di motori piu potenti.
    Anche costruita parallelamente per esempio con una 500 a cinque porte, avrebbe sicuramente il suo successo, e non fosse nemmeno una concurrente in casa propria.
    Anzi darebbe una svolta alla presenza dell’ marcchio Fiat sulle strade, e anche nell’ mercato di vendite.
    Il design della Punto e veramente riuscito ed e’ tanto attuale che neanche tra dieci anni non sembrerebbe di essere passato di moda.

    • Guest

      Fai qualcosa per i congiuntivi però!!!

      • wissender

        Mi dispiace che non sono tanto bravo a scrivere in italiano, ma vivo in Germania e so parlare e scrivere meglio in tedesco. Spero che non da tanto fastidio di leggere per come ho scritto il mio commento

  • Kon Tro

    Troppi modelli ridondanti in casa FCA. Alla fine cosa offre di più la Punto rispetto alla Panda e alla 500? Sarebbe effettivamente ora di metterla in pensione e attaccare i segmenti superiori di mercato con le Alfa, ma prima liberiamoci anche della ridicola Mito, grazie!

  • wissender

    Proprio la Punto con un po di evoluzione e con dei motori piu potenti fosse la strategia vincente in Europa, perche e’ la Fiat piu conosciuta e amata. Per il marketing fosse molto piu semplice presentarla, perche oramai la conoscono tutti.
    Anche gli investimenti fossero bassi.
    La Golf e da 33 anni che esiste, anche se di pubblicita se ne vede poco, ma tutti la conoscono, e i costi per inventarla sono pagati da decenni.
    Poi la Punto e dell’ segmento B. Invece la Panda e dell’ segmento A.

  • SpadadiDamocle

    adesso FCA punta su 500 e la versione a 5 porte dovrebbe essere quella che prenderà il posto di Punto. vedremo se la scelta sarà giusta, sicuramente è una scelta coraggiosa.

  • wissender

    La decisione presa dalla FCA di producere la 500 a cinque porte, e’ piu che giusta, ce proprio la richiesta. Ma di certo non e giusto di eliminare la Punto per questo motivo. Ma ben si a continuare di producerla parallelamente, per quelli motivi che ho scritto nei commenti precedenti.

  • SpadadiDamocle

    Bisognerebbe vedere se vale la pena come costi di produzione avere due macchine competitive nello stesso segmento. Io non ho le capacità per giudicare la scelta da un punto di vista manageriale. Poi magari tra 5 anni rifanno la Punto, chi lo sa! 😀

  • wissender

    Certamente rapresento anche io un semplicemente

  • wissender

    La differenza di avere un concurrente nella proprio casa, o di un altro produttore e’ che io uguale quale vendo, ci guadagnio, anche perche gli ingredienti gia ci sono, e tra l’altro sono anche gia pagati.