Ferrari verso il Gp di Cina con ottimismo

ferrari-marchionne-vettel

Domenica quando in Italia saranno le 8 del mattino scatterà la 12esima edizione del GP di Cina. Dopo il successo ottenuto in Malesia la Ferrari vuole rimettersi a caccia dalle Mercedes.

 

C’è ottimismo in casa Ferrari nell’affrontare la terza gara di questo campionato 2015. Se ad inizio stagione l’obiettivo dichiarato era quello di vincere almeno due corse, si può dire che essere riusciti a vincerne già una al secondo tentativo non fa che alzare l’asticella del livello dei risultati potenzialmente raggiungibili.

la Ferrari che insegue la Mercedes, ci riuscirà anche qui?
la Ferrari che insegue la Mercedes, ci riuscirà anche qui?

 

Shanghai è un circuito simile a Sepang.

Rettilinei in cui conta la potenza del motore e curvoni veloci in cui è fondamentale la deportanza generata dall’aerodinamica offrono un banco di prova simile a quello Malese in cui la rossa ha trionfato 15 giorni fa.

Il circuito di Shanghai, rettilinei, curve veloci e forti staccate.
Il circuito di Shanghai, rettilinei, curve veloci e forti staccate.

 

Tradizione favorevole

Shanghai è un circuito tradizionalmente favorevole alla Ferrari che è la scuderia ad aver collezionato più vittorie da quando si corre qui; ben 4.

La prima edizione fu vinta nel 2004 da Rubens Barrichello. Nel 2006 ad imporsi fu Michael Schumacher in quella che diverrà la sua ultima zampata vincente in Formula 1. Nel 2007 il successo fu appannaggio di Kimi Raikkonen alla sua prima “mission” in rosso, quella della stagione alla fine iridata. L’edizione 2013 la vinse Fernando Alonso anche per lui fu l’ultima vittoria a bordo della Ferrari.

Alonso vince il GP di Cina, era il 2013.
Alonso vince il GP di Cina, era il 2013.

 

Oggi la Ferrari si presenta ai nastri di partenza del GP favorita nella ricorsa alle Mercedes le quali quia Shanghai ben figurano dal 2012. Questo ne fa una vera e propria prova del nove per capire quanto la rossa è davvero vicina alle frecce d’argento.

Risultato di squadra

Se è vero che una vittoria potrebbe addirittura riaprire il discorso mondiale, livellando contro ogni aspettativa i valori in campo, la realtà ci dice che l’obiettivo della Ferrari in questa gara deve essere quello di ottenere un’ottima prestazione con entrambe le macchine. Se per Vettel il podio di Melbourne e la Vittoria di Sepang rappresentano fieno in cascina per la classifica costruttori, per Kimi Raikkonen è ora di confermare le aspettative.

 

Raikkonen insegue in Cina il primo podio del 2015
Raikkonen insegue in Cina il primo podio del 2015

Il pilota Finlandese fino ad ora a differenza della scorsa stagione è stato autore di due ottime prestazioni rovinate dalla sforutuna. Ritirato in Australia e autore di una autorevole rimonta in Malesia Raikkonen con un risultato deve trasformare in punti pesanti la competitività che ha dimostrato avere con la SF-15T. per mantenere il passo della Merceds è assolutamente necessario lottare con due monoposto

 

La Cina è un palcoscenico commercialmente importane per FCA

prodotto cina

Il risultato che la Ferrari otterrà in pista se positivo sarà ben apprezzato da FCA. L’oriente e la Cina sono una piazza importantissima per il numero di vendite delle Supercar, quindi Ferrarri, ma anche per tutti gli altri marchi del gruppo di cui il Cavallino rampante ne è il fiore all’occhiello.

Un buon risutlato domenica sarebbe ben accolto anche per questo.

 

  • wissender

    Vedremo, speriamo che la Ferrari riesce a vincere di nuovo.