Lancia Delta HF Integrale, il ritorno di un sogno

Lancia-Delta-HF-Integrale-Concept

La Lancia Delta HF Integrale è molto difficile che torni nuovamente al suo antico splendore, soprattutto in un periodo, come quello odierno, in cui la casa italiana non sta di certo attraversando quello migliore. La nascita di un nuovo modello è quello che si augurano tutti gli appassionati del brand di FCA, che praticamente riesce a sopravvivere soltanto grazie alla presenza della sola Ypsilon. Il resto è davvero poca cosa.

Il bozzetto di un designer italiano è riuscito nel frattempo a conquistare gli appassionati e proprio una ristretta elite ha deciso di realizzare un nuovo esemplare di Lancia Delta HF Integrale, il cui debutto è previsto nei prossimi mesi.

La Lancia Delta HF Integrale è stata la protagonista dell’emozionante mondo motorsport e di auto  negli anni 80. Come dimenticare al volante campioni del calibro di Miki Biasion e Didier Auriol, che sfidavano la potente Toyota Celica GT al cui interno sedevano Juha Kankkunen e Carlos Sainz.

Una nuova Deltra HF Integrale, un prototipo ispirato da Angelo Granata, un designer italiano che ha realizzato dei bozzetti che hanno conquistato sin da subito tutti gli appassionati.

Una concept che si presenta con 4.25 metri di lunghezza, 1.85 metri di larghezza, 1.38 metri di altezza e un passo di 2.63 metri. Un progetto che nel 2016 dovrebbe diventare realtà, un nuovo prototipo in cui parteciperanno la Tappezzeria Perrone per gli interni, la O.M.A. Aerospace, Francesco Liquori ed Enrico Cerfeda.

La nuova Lancia Delta HF Integrale dovrebbe essere equipaggiata con l’unità 1.750 TBi turbo a quattro cilindri presente sulla Alfa Romeo 4C ed in grado di erogare una potenza massima di 240 CV. In base a questi dati, lo scatto da 0 a 100 Km/h richiede soltanto 6.2 secondi e una velocità massima superiore ai 240 Km/h.

Non ci rimane che attendere qualche mese per vedere trasformato il sogno in realtà.

  • Troppo bella per essere vera

  • Stupenda 😉

  • e intanto Marchionne dorme….

  • =-O

  • OH MIO DIO SI!!!

  • Alfonso

    Potrebbero farla in tiratura limitata a 50mila euro come la 4C a modena..così aumenta il lavoro in Maserati e si avvierebbe il rilancio del marchio per poi in futuro tornare ai rally ..ma ai voglia a dormì…

  • Per farla bella come la prima era veramente difficile… Ma qua ci siamo! Mamma mia quanta bellezza

  • jonathan

    Se seguite la pagina fb il prototipo non dovrebbe avere il motore della 4c ma un 5 cilindri Fiat potenziato e riammodernato e due motori elettrici da 100 cavalli l’uno per le ruote posteriori circa 500 cavalli in totale

  • beppedelp

    Che spettacolo!