Fiat lascia la sponsorizzazione della Nazionale italiana di calcio

di -
fiat nazionale calcio italia

Dopo le polemiche degli ultimi giorni tra John Elkann e Antonio Conte, commissario tecnico della nazionale italiana di calcio, legate all’eccessivo, secondo Elkann, carico di lavoro a cui vengono sottoposti i giocatori della nazionale, il marchio Fiat potrebbe aver avviato la separazione definitiva con l’Italia calcistica di cui è uno degli sponsor principali da molti anni.

Nelle ultime ore, infatti, Infront-Il Sole 24Ore, advisor pubblicitario della Figc, ha lasciato trapelare alcune informazioni in merito alla volontà da parte di Fiat di presentare un’offerta fortemente al ribasso per quanto riguarda la sponsorizzazione principale della nazionale di calcio. Attualmente, Fiat condivide il ruolo di main sponsor della nazionale azzurra con Telecom e Compass ma, nelle prossime settimane, la situazione potrebbe cambiare radicalmente. Difficile valutare se le frizioni tra Elkann e Conte siano alla base di questa possibile separazione ma le tempistiche con cui questa notizia è emersa in rete fanno sorgere più di un dubbio.

L’offerta a ribasso di Fiat non ha trovato impreparato Marco Bogarelli, presidente di Infront Italia, che senza troppi peli sulla lingua ha evidenziato come l’advisor pubblicitario della Figc cercherà nuovi sponsor all’estero. La possibilità di restare all’interno del mercato delle quattro ruote è solida visto e considerato l’interesse di marchi come Toyota e Volkswagen.

Ecco le parole di Bogarelli in merito alla situazione “E così abbiamo deciso di accentuare la nostra vocazione a trovare accordi all’estero. D’altra parte siamo convinti che la precedente gestione abbia valorizzato poco il marchio della nazionale, soprattutto sul mercato straniero. E’ intuitivo che aziende con possibilità di usare un marchio come quello azzurro in tutto il mondo abbiano capacità di spesa superiore. E in questo senso Toyota o Volkswagen sono certo marchi più globali di Fiat

Staremo a vedere, nel corso dei prossimi giorni, se Fiat abbandonerà effettivamente la sponsorizzazione della nazionale italiana di calcio o deciderà di presentare una nuova offerta in linea con le richieste del mercato per uno sponsor principale.

  • Kon Tro

    A me sembra che abbiano cercato soltanto la prima scusa possibile per defilarsi. E se ne vadano pure, tanto con l’Italia c’entrano sempre meno, se proprio ci si deve affidare a sponsor esteri ce ne sono quanti se ne vuole e molto più seri. Bye bye fiat non ci mancherai!

  • wissender

    E su questo vi sbagliate di grande, anche perche la dimensione di queste scelta non la Capote ancora. Poi la VW/Toyota sara sempre solamente un inganno. Le consiquenze si vedrebbero in ca. 10 anni.

  • beppedelp

    La Fiat è sempre più internazionale, pero il gruppo FCA è sempre più Italiano, proponendo iniziative per portare lavoro qui da noi. Vi va bene se la Jeep va a sponsorizzare la squadra nazionale dei Stati Uniti? Pero’ poi viene prodotta in Italia…

    • wissender

      Certamente fosse legittimo che la Jeep andrebbe a sponsorizzare la squdra nationale dei stati uniti, ma che viene prodotto in Italia ha anche a che fare con la realta di essere stata comprata dalla Fiat italiana