Fiat Bravo, la nuova generazione sfrutterà il marchio Panda?

di -
Nuova Fiat Bravo

Uno dei progetti futuri attualmente in via di sviluppo in casa Fiat è quello legato alla nuova generazione della Fiat Bravo, ovvero ad una nuova segmento C in grado di caratterizzarsi come una valida rivale di vetture di ampia diffusione come la Volkswagen Golf, leader di vendita in Europa da anni. Stando ad alcune indiscrezioni riportate dal magazine inglese AutoCar, la nuova Fiat Bravo potrebbe presentarsi sul mercato sfruttando il marchio Panda e, quindi, dando vita ad un nuovo sub-brand, riservato ad auto economiche e pratiche, che andrebbe ad affiancarsi al sub-brand 500. Nuova Fiat Bravo

L’idea, ancora tutta da verificare, appare sicuramente molto interessante. La nuova Fiat Bravo, per ora la chiameremo così in attesa di nuove indicazioni future, rappresenterebbe, infatti, una vera e propria evoluzione della gamma della Fiat Panda caratterizzandosi, quindi, per una gamma vastissima con tanti motori in listino, da unità benzina a gasolio passando per metano e GPL, diverse tipologie di trazione e numerose possibilità di personalizzazione. In sostanza, l’obiettivo potrebbe essere quello di dar vita ad una segmento C in grado di caratterizzarsi per un’incredibile versatilità di utilizzo, pratica e comoda in ogni contesto, economica, ma con elementi costruttivi di qualità, e con un costo d’esercizio ridotto. Nuova Fiat Bravo

Ricordiamo che l’erede della Fiat Bravo sarà prodotta in Turchia grazie ad una JV di FCA con il costruttore locale Tofas. La nuova segmento di casa Fiat, che dovrebbe debuttare nel 2016, sarà realizzata in tre differenti versioni. Il primo modello avrà la tradizionale carrozzeria hatchback, e rappresenterà l’erede diretta della Bravo, il secondo sarà una versione station wagon mentre il terzo sarà una rielaborazione low cost della vettura e sarà commercializzato in Europa dell’Est in sostituzione dell’attuale Fiat Linea. Nuova Fiat Bravo

Il progetto di quella che dovrebbe essere la seconda vettura della famiglia Panda appare, quindi, piuttosto delineato. L’erede della Fiat Bravo poggerà le basi sulla piattaforma a trazione anteriore utilizzata da Fiat per realizzare, in Serbia, la Fiat 500L. Naturalmente ci saranno delle piccole, ma sostanziali, modifiche che andranno ad adattare il progetto. In ogni caso, è lecito attendersi il debutto di diverse varianti della vettura che, senza dubbio, potrà contare su versioni 4X4 o Trekking, proprio come la Fiat Panda prodotta a Pomigliano d’Arco.Nuova Fiat Bravo

L’erede della Fiat Bravo, sottolinea la fonte di Autocar, cosi come le varie versioni che andranno ad allargare la famiglia della Fiat Panda, non sarà una vettura low cost, e quindi un’alternativa alle vetture del brand Dacia, giusto per citare un chiaro esempio di brand low cost, ma potrà contare su di un prezzo giusto, in rapporto alla dotazione, in grado di facilitare le vendite all’interno di un segmento di mercato che, in Europa, può contare su tantissime concorrenti di alto livello.

  • Tiago Dalia

    attenzione ha fare confusione…FIAT dovrá competere esclusivamente solo con VW mentre Alfa Romeo con le tre premium tedesche !!!