FCA: Per Marchionne una partnership con Ford o GM è fattibile

di -
Marchionne FCA Gm Ford

Il Salone di Ginevra, come abbiamo visto in questi giorni, non è stata solo l’occasione per i costruttori di esporre i nuovi modelli in arrivo nei prossimi mesi. Tra gli stand della fiera svizzera si è parlato, infatti, molto di economia, finanza e possibili strategie di mercato. Protagonista assoluto di gran parte di queste “chiacchiere” è stato, senza alcun dubbio, Sergio Marchionne che, da diverse settimane, sta evidenziato la necessità di FCA di trovare un nuovo partner industriale con il quale dar vita ad una nuova stagione di crescita su scala globale.

Nei giorni scorsi, infatti, abbiamo registrato alcune dichiarazioni di Marchionne in merito a questo importante argomento intorno al quale ruotano le strategie future dell’azienda italo-americana. Nelle ultime ore, Bloomberg ha rilasciato una nuova intervista all’amministratore delegato di FCA che, nuovamente, ha toccato l’argomento dei possibili partner futuri.

FCA partner

Marchionne, nella sua ultima intervista, ha definito “tecnicamente fattibile” un accordo di partnership con Ford o con General Motors, due delle principali realtà del mondo delle quattro ruote internazionale che, nei piani del CEO di FCA, potrebbero garantire al gruppo italo-americano di spiccare il volo verso nuovi orizzonti dopo che l’attuale piano industriale, che presenta come scadenza il 2018, non sarà più in vigore. Marchionne, è bene sottolineare, ha risposto ad una domanda dell’intervistatore che faceva un esplicito riferimento a Ford e General Motors.

Appare evidente come le dichiarazioni di Marchionne rappresentino uno degli argomenti più caldi in queste ore del mondo delle quattro ruote visto e considerato che una partnership di FCA con Ford o General Motors andrebbe a modificare radicalmente gli equilibri in un gran numero di mercati internazionali, a tutto vantaggio di FCA che, come più volte dichiarato dal suo amministratore delegato, necessità di un partner di assoluto valore per poter dar vita a nuovi, sempre più ambiziosi, progetti. Sia General Motors che Ford non hanno confermato, in alcun modo, possibili accordi di partnership futuri con FCA ribadendo l’interesse nel continuare con i loro programmi di sviluppo anche nei prossimi anni.

C’è da dire che l’identikit del possibile partner di FCA cambia di settimana in settimana. Come abbiamo visto nei giorni scorsi, infatti, spesso si è parlato del possibile ruolo di Volkswagen che potrebbe costituire con FCA un gruppo da 15 milioni di auto vendute in tutto il mondo. In secondo piano, diversi rumors hanno, invece, evidenziato la possibilità di una partnership di FCA con Suzuki che, con quasi 3 milioni di auto vendute, potrebbe rappresentare un ottimo alleato per il gruppo italo-americano soprattutto per quanto riguarda il mercato asiatico, una delle regioni strategicamente più importanti per FCA nel suo processo di espansione. Maggiori informazioni in merito ai possibili partner futuri di FCA potrebbero arrivare, probabilmente, anche nel corso delle prossime settimane. Per ora non ci resta, quindi, che restare in attesa di nuove indiscrezioni.

  • Kon Tro

    Già ai tempi del Drake la Ford ha cercato di mettere le mani sulla Ferrari. Adesso si starà rivoltando nella tomba visto quello che combina il mercenario Marchionne.

  • orazio.bacci

    Kon Tro,Purtroppo come nel famoso Film ” Tempi Moderni “si stà avverando tutto,le industrie si uniscono,i popoli si fondano si mischiano sempre di più questa e la Globalizzazione inevitabile purtroppo,ma così andremo incontro a una crisi dei grandi sistemi ,il ” Medioevo prossimo futuro ” bellissimo libro di Roberto Vacca,spiega tutto benissimo,siamo nel Mondo/Terra che và nello spazio siderale dovremmo tutti andare d’accordo e da che Mondo e Mondo sempre guerre,in continuazione ci sono!!! Forse e meglio se ci ridimensioniamo un pò forse i no global non sono dei falsi profeti,ma l’avanguardia dopo il ” Pianeta delle scimmie “Film preveggente che forse e imminente,alcuni sintomi sono in evidenza clamorosa,bisogna stare molto attenti e svegli.Ciao.

  • bianconero

    Un’alleanza con GM dopo che pochi anni fa hanno tentato di affossare la fiat con quello sciagurato accordo? Forse Marchionne non si sente tanto bene….sarebbe l’ultima azienda produttrice di automobili con cui farei un’alleanza…insomma gli vogliamo dare la possibilità di concludere il lavoro che non sono riusciti a fare qualche anno fa?

    • wissender

      Proprio per via di questo si dovrebbe ricambiare comprando la GM, e di entrarci da proprietario.
      Comunque pero strategicamente bisognerebbe attualmente comperare con priorita un’ prduttore asiatico, proprio per entrare meglio nell’ mercato asiatico, dato che in america per via della fusione con la Chrysler, gia ci sono.
      Io penso che se fanno le cose intelligente e per bene, nell’ mercato americano potrebbero superare le vendite di GM e della Ford, anche senza comprarne una di queste case.
      Poi loro non e che hanno un’ ingresso nell’ mercato asiatico, almeno non di piu che non ha gia la Fiat Chrysler.
      Mentre il mercato asiatico e importantissimo pero molto piu difficile.