,

Alfa Romeo Giulia: Wester rivela nuove informazioni sulla berlina

I milioni di Alfisti sparsi in tutto il mondo oramai non aspettano altro che il prossimo 24 giugno quando, nel corso di una presentazione al Museo di Arese, sarà svelata la nuova Alfa Romeo Giulia, la futura berlina di segmento D che andrà, nei fatti, ad inaugurare un nuovo corso nella storia del brand italiano che mira a raggiungere quota 400 mila unità vendute in tutto il mondo partendo dalle poco meno di 60 mila vendute nel 2014.

Harald Wester

L’Alfa Romeo Giulia, il cui nome, a dirla tutta, non è ancora stato deciso in via ufficiale, è stata la protagonista assoluta di un’intervista del Corriere della Sera ad Harald Wester, il numero uno di casa Alfa Romeo, che, dopo aver rilanciato Maserati, trasformando il marchio in uno dei leader assoluti del mercato di lusso grazie a progetti come la Ghibli, si appresta a guidare Alfa Romeo verso una nuova stagione di successi che avrà inizio proprio con l’Alfa Romeo Giulia dopo l’anteprima rappresentata dall’Alfa Romeo 4C.

Alfa Romeo Giulia

Wester ha ribadito come il nome Alfa Romeo Giulia non sia ancora definitivo evidenziando come vi siano perplessità per quanto riguarda il nome Giulia in particolare nei mercati degli USA e in Asia. La scelta definitiva sarà fatta nei prossimi mesi ma, con ogni probabilità, sarà comunicata al pubblico soltanto in fase di presentazione della vettura. Alcuni mesi fa, ricordiamo, era emersa la possibilità di un doppio nome per la futura berlina che si chiamerebbe Giulia in Europa mentre, al di fuori del nostro continente, sarebbe presentata con un nome meno tradizionale, probabilmente una sigla alfanumerica come Alfa Romeo 6C o Alfa Romeo 100, due ipotesi emerse negli ultimi mesi.

Alfa Romeo Giulia

In ogni caso, Wester ha evidenziato come la presentazione della nuova Alfa Romeo Giulia, per ora chiamiamola con questo nome, è ancora in via di sviluppo. L’amministratore delegato di Alfa Romeo ha, infatti, confermato che difficilmente tutta la gamma della nuova berlina sarà presentata ad Arese il 24 giugno. La dirigenza, infatti, sta valutando l’opportunità di svelare, in anteprima, anche la versione Quadrifoglio Verde della futura Alfa Romeo Giulia, che quindi è stata confermata indirettamente dal CEO, anche se appare più probabile che quest’ultima possa debuttare, nel corso di un evento fieristico, nei mesi successivi il debutto della nuova Alfa Romeo Giulia.

Alfa Romeo Giulia

In merito al comparto tecnico dell’Alfa Romeo Giulia si sa davvero poco. Waster non ha voluto rilasciare dettagli più precisi limitandosi ha confermare quanto detto nei mesi scorsi. In fase di lancio, la nuova berlina di Alfa Romeo presenterà una gamma di motori benzina a 4 cilindri, con potenze comprese tra 180 e 300 CV, ed una gamma diesel, ed una gamma di motori diesel, sempre a 4 cilindri, con potenze che andranno dall’entry level di 120 CV sino a 210 CV. La versione Quadrifoglio Verde, che negli USA potrebbe chiamarsi GTA, dovrebbe poter contare su di un V6 da più di 400 CV. La Giulia, in ogni caso, presenterà la trazione posteriore, vero e proprio elemento distintivo di tutte le future Alfa Romeo, ma le varianti 4X4 occuperanno, soprattutto oltreoceano, una parte importante della gamma. Per ora non ci resta che attendere il prossimo 24 di giugno quano la nuova Alfa Romeo Giulia vedrà finalmente la luce dei riflettori ed il nuovo corso di Alfa Romeo avrà, ufficialmente, inizio.

Lascia un commento

Loading…

Fiat 500 Jet Ski protagonista anche all’Isola dei famosi

fiat-500-5-porte-2

Fiat 500 5 porte, ci siamo