Panda primato: auto più venduta e più rubata del 2014

La classifica delle auto più rubate è guidata dal marchio italiano FIAT, la PANDA.

Il gioiello di punta del marchio FIAT, parliamo della Panda, vanta due primati tutti italiani per l’anno 2014, se è vero che si tratta del veicolo di maggior successo nel 2014, e anche nelle primissime settimane del 2015, è altrettanto vero, che se tante sono le vendite, di conseguenza, essendo una tra le automobili maggiormente richieste, è anche il veicolo più rubato nel 2014. Sono le automobili posteggiate sul podio:

  • Panda al primo posto, seguono Fiat Punto e Fiat 500.

Fiat-Panda PIù RUBATESono stati di fatto dichiarati recentemente i dati statistici dei furti relativi al 2014 delle automobili, i dati positivi parlano di una percentuale in diminuzione dei furti in generale, e anche dei ritrovamenti, anche se spesso si parla di vetture disastrate e in pessime condizioni; questi dati sono ottimistici per il futuro e una classificazione riguarda anche le regioni che ricoprono il ruolo scenografico, ove si svolgono i furti di cui sopra, in testa alle regioni colpevoli abbiamo la Campania; seguono il Lazio e la Puglia.

Le regioni che proseguono questo triste primato sono la Sicilia e la Lombardia; due regioni agli antipodi che si avvicinano per raccontare un primato italiano triste della criminalità italiana.  Roma è la provincia che conserva saldamente il posto ai vertici della classifica, è in questa zona che si registrano i maggiori furti di automobile; la città che la segue è Napoli, che come evidenziato, anche la sua regione di appartenenza tiene saldo il primo posto in Italia per i furti delle vetture. Tra le altre province che inseguono i primati delle provincie poste ai vertici della classifica, ci sono le città di Milano, Catania, Bari e Palermo.

Il dossier annuale sui furti delle automobili dichiara che sono 330 le vetture rubate al giorno, un numero complessivo importante, ma che tende a diminuire fortunatamente rispetto agli anni precedenti. Come accennato, anche i dati in percentuale dei ritrovamenti diminuiscono, anche se parliamo di circa la metà dei mezzi rubati, l’altra parte restante purtroppo non sarà mai ritrovata. Le automobili di gamma medio – alta come quelle della classifica, sono le vetture preferite dai criminali, in quanto comode  e pratiche per dedicarsi ad altre attività criminali come  rapine e altre attività criminose.

Capita che siano anche gli stessi pezzi di ricambio delle vetture a essere oggetto del furto, diverse entità di criminali organizzano i furti con l’intento specifico di piazzare eventuali pezzi di ricambio, è il caso in cui le vetture si ritrovano ma con una spiacevole sorpresa: ci si trova davanti a mezzi distrutti e non più recuperabili e utilizzabili.

I dati sopra riportati dichiarano che le automobili italiane sono le più amate, seppur il primato sia triste, rimane positivo anche quello inerente alle vendite, che anche in questo inizio del 2015, hanno registrato dati importanti e in crescita per le automobili made in Italy. Tra gli altri marchi  che seguono quelli italiani nella classifica dei mezzi più rubati, troviamo al quarto posto Lancia con Ypsilon e poi ancora FIAT UNO; scendendo c’è Ford,Volkswagen, smart , e ancora FIAT e al decimo posto, c’è il marchio Opel.