FCA punta sempre più su Israele e sul gas naturale

FCA

Il Gruppo FCA e l’israeliana FCI, siglata una nuova partnership per la creazione e lo sviluppo di veicoli a gas naturale.

Fiat, Chrysler, Iveco e Magneti Marelli sono infatti le firmatarie di una intesa non vincolante con l’israeliana Israel Fuel Choices Initiatives (FCI) per quanto riguarda lo sviluppo di nuove tecnologie e di veicoli che utilizzano gas naturale.

È stato lo stesso Gruppo italo-americano a renderlo noto attraverso un comunicato ufficiale, nel quale si mette in risalto la cooperazione di ricerca e sviluppo con aziende israeliane attive nel comparto dei combustibili alternativi.

Ricordiamo che il Gruppo FCA, insieme ad Iveco, da tempo ormai sono attive nello sviluppo e nella produzione di veicoli alimentati da gas naturale, basandosi sulle avanzate tecnologie sviluppate dalla Magneti Marelli.

Grazie al nuovo programma FCI, gestito proprio dal premier del governo d’Israele, si punta a ridurre la dipendenza di consumo dell’economia mondiale dal petrolio, e pertanto si apre ad una cooperazione tra FCA e imprese israeliane per lo sviluppo di combustibili alternativi.

L’obiettivo del programma è infatti di incrementare l’uso delle tecnologie che si basano su carburanti alternativi e raggiungere entro il 2020 una molto più elevata percentuale di veicoli alimentati con tale tipologia di combustibile nel paese di Israele.

Il gruppo FCA e Sergio Marchionne pertanto sempre più aperti a nuove sfide ed interessanti partnership internazionali.

  • wissender

    Ma certamente questa partnerchip e’ da vedere molto positiva, pero non e da concepire il
    “Perche”non si e gia realizzato pure in Italia, che poi queste ricerche potrbbero portare scienza e posti di lavoro in Italia?
    La politica italiana continua a dormire e dimostra di nuovo che e’ solamente di categoria C. Ma chi sono questi che li vanno a votare, anche questo non e’ da capire.