Alfa Romeo 6C 2500 di Mussolini venduta all’asta per 2 milioni di Euro

di -
Alfa Romeo 6C 2500

E’ proprio il caso di dirlo, certe Alfa Romeo non passano mai di moda nonostante gli anni che passano. Un esempio lampante è rappresentato dall’Alfa Romeo 6C 2500 Berlinetta by Touring del 1939 appartenuta a Benito Mussolini che ne aveva fatto dono all’amante Claretta Petacci. Questo esemplare senza dubbio unico di Alfa Romeo, dopo essere stato dimenticato per circa 21 anni in un fienile in America ed aver effettuato diversi passaggi di proprietà nel corso dei decenni, sfruttando il nome del primo proprietario, è stata battuta all’asta, pochi giorni fa, a Parigi per l’incredibile cifra di 2 milioni di Euro. L’Alfa Romeo 6C 2500 Berlinetta by Touring di Mussolini, prima di essere messa all’asta, ha subito un profondo intervento di restaurazione che ha riportato l’auto alle sue condizioni originali. Alfa Romeo 6C 2500

La storia dell’Alfa Romeo di Mussolini è davvero incredibili. La vettura, infatti, venne sequestrata e successivamente acquistata da un ufficiale dell’esercito americano Charles Pettit che la spedì negli USA, nello stato di New York. Come detto già in precedenza, l’Alfa Romeo 6C 2500 Berlinetta venne poi abbandonata in un fienile per 21 anni per poi essere acquistata nel 1970 da Ron Keno di Mohawk, New York, per 300 dollari che effettuò un primo restauro. Tramite ulteriori passaggi di proprietà, l’Alfa è arrivata all’asta tenuta da RM Auctions dove è stata appunto venduta per 2 milioni di Euro. 

L’Alfa Romeo 6C 2500 è stata una delle auto più importanti della storia dell’azienda italiana a cavallo della seconda guerra mondiale. La vettura, infatti, entrò in produzione prima della guerra e venne ripresa subito dopo il conflitto restando in produzione sino al 1950 per poi essere sostituita dall’Alfa Romeo 1900. La vettura è anche l’ultima serie prodotta dell’Alfa Romeo 6C che aveva debuttato nel 1927 con l’Alfa Romeo 6C 1500.

  • bellissima i grandi carrozzieri italiani…… Tutto svanito

  • orazio.bacci

    Inconsapevolmete forse?Ma fù Mussolini quando l’Alfa Romeo volevano chiuderla,lui mise i veto,salvandola.