Marchionne apre anche la banca: nasce Fca Bank

Marchionne FCA

Il gruppo Fiat Chrysler ha comunicato in via ufficiale la nascita della nuova Fca Bank. La banca voluta da Sergio Marchionne e la famiglia Agnelli ha infatti ottenuto l’autorizzazione a svolgere attività bancaria da parte della Banca d’Italia.

Fca Bank è una joint venture fra il gruppo automobilistico italo-americano e la Credit Agricole, una nuova holding bancaria internazionale che sarà presente in 16 Paesi europei.

L’obiettivo del nuovo istituto di credito è di supportare la vendita di auto e di veicoli commerciali tramite la gestione e lo svolgimento di attività di finanziamento verso la clientela finale e nei confronti della rete dei concessionari.

Nel mese di dicembre 2013 era stata inoltrata apposita domanda all’Autorità di Vigilanza per ottenere l’autorizzazione all’attività bancaria, ora finalmente arrivata.

Previsto anche il lancio di prodotti e di soluzioni assicurative oltre ad attività di locazione e noleggio di lunga durata dei veicoli.

Fca Bank in pratica non è altro che la continuazione della storica finanziaria del Lingotto, la Sava (Società Anonima Vendita Automobili), nata nel 1925 per incentivare l’acquisto di auto a rate.

Nella nota diffusa da Fca si tiene a sottolineare che essere diventata una banca permette di rafforzare la propria immagine, assicurandosi una maggiore solidità anche nei confronti degli investitori internazionali, e consentendo inoltre al gruppo la diversificazione delle fonti di finanziamento, in modo da ampliare l’offerta ai propri clienti.