FCA: a Melfi 1000 nuovi assunti e fine Cassa integrazione

Marchionne Fiat aumento di capitale

FCA stupisce il mercato auto con un annuncio a sorpresa: oltre 1.000 nuovi assunti per l’impianto di Melfi.

Nello stabilimento dove sono in produzione la Fiat 500X e la Jeep Renegade saranno assunte nuove risorse da impiegare inizialmente con contratto interinale ed una volta stabilizzati i volumi produttivi sulla base della domanda, sarà proposto loro un nuovo contratto a tutele crescenti.

Secondo quanto dichiarato dall’amministratore delegato di Fiat-Chrysler, Sergio Marchionne, Melfi diventerà in tal modo “il più grande stabilimento di produzione di auto in Italia”.

Sergio Marchionne ha voluto in tal modo fare un regalo di compleanno al premier Matteo Renzi, a cui ieri ha inviato un messaggio per avvisarlo della mossa a sorpresa e anche, naturalmente, per fargli gli auguri.

Grazie alle nuove assunzioni la capacità produttiva dello stabilimento Melfi supererà le 1.100 auto al giorno, ovvero oltre 300mila unità all’anno.

Marchionne, seduto vicino al presidente John Elkann, prevede stime positive per quanto concerne l’andamento dei mercati nel 2015 in Europa, negli Stati Uniti ed in Brasile, con le vendite del gruppo Fca che oltrepasseranno la barriera di 5 milioni di unità.

Agli interinali saranno successivamente aggiunte altre 350 persone trasferite dagli stabilimenti di Cassino e Pomigliano d’Arco in via temporanea.

Dalla prossima settimana saranno inseriti circa 300 nuovi lavoratori ed altri 100 provenienti dallo stabilimento di Cassino.

Fca ha inoltre annunciato ai sindacati la fine della Cassa integrazione straordinaria ed anche il pronto rientro in fabbrica di tutti i 5.418 dipendenti dello stabilimento Sata.

Finalmente una buona notizia.