Termini Imerese: firmato accordo, si riparte

di -
termini imerese accordo

È stato firmato ieri in tarda serata al Ministero dello Sviluppo Economico l’accordo per la ripartenza del sito di Termini Imerese. È quanto reso noto dallo stesso dicastero.

Una operazione di capitalizzazione da parte di Blutec (la newco che investirà nell’impianto palermitano) ha preceduto la sigla del patto azienda-istituzioni-sindacati.

Una intesa che porta pertanto la firma del ministro Federica Guidi, di Blutec, di Fiat/Fca, dell’assessore alle Attività Produttive della Regione Sicilia Linda Vancheri, del sindaco Salvatore Burrafato, delle Organizzazioni Sindacali e di Invitalia.

L’accordo prevede il graduale rientro in fabbrica fino al 2018, di tutti i lavoratori per il compimento di un piano industriale che sarà suddiviso in due differenti fasi. La prima avrà inizio a gennaio prossimo e sarà destinata al comparto della produzione della componentistica, mentre la seconda sarà diretta alla realizzazione di due nuovi modelli di auto ibride.

Molta la soddisfazione espressa dal ministro dello Sviluppo, Federica Guidi, che ha sottolineato che a seguito dell’accordo, i 760 lavoratori di Termini Imerese, insieme alle loro famiglie, potranno guardare con maggiore fiducia al futuro. Si sono in questo modo salvaguardati centinaia di posti di lavoro in un territorio dove la disoccupazione è una delle principali problematiche.

Un Natale di speranza per i 760 lavoratori coinvolti. Finalmente una buona notizia.