Ferrari, la sede fiscale rimane in Italia

Ferrari sede fiscale Italia estero

Ferrari rimane in Italia e smentisce completamente le voci su un prossimo trasferimento della sede fiscale all’estero: ad annunciare la novità, lasciando alle spalle le critiche già pervenute, è il Gruppo FCA, tramite una nota ufficiale.

Soltanto due giorni fa era arrivata l’indiscrezione (clicca qui per saperne di più) riguardante un cambio di sede fiscale per Ferrari, che oltre ad essere già presente allo stato attuale in Olanda con la sede legale, si sarebbe trasferita all’estero a tutti gli effetti, in un futuro prossimo, con l’obiettivo di ridurre l’importo da pagare in tasse ogni anno.

Le critiche nei confronti del Gruppo FCA e di Sergio Marchionne non sono tardate ad arrivare, tanto che hanno dominato i forum e il mondo di internet in generale nei giorni scorsi. Per questo motivo, Fiat-Chrysler ha voluto fare chiarezza sulla situazione, puntualizzando che nelle informazioni circolate nei giorni scorsi non vi è assolutamente nulla di vero: “Le voci riferite dalla stampa, riguardo il trasferimento all’estero della residenza di Ferrari Spa, sono del tutto prive di fondamento. Non ci sono piani né progetti e soprattutto non abbiamo intenzione di delocalizzare dall’Italia le attività dell’azienda“, afferma il Gruppo FCA in un comunicato ufficiale.

Secondo le indiscrezioni dei giorni scorsi (provenienti dagli Stati Uniti), l’azienda presieduta da Sergio Marchionne avrebbe potuto così seguire l’esempio di Fiat, vale a dire quotazione in USA, sede legale in Olanda e per finire sede fiscale in Inghilterra. In ogni caso, gli stabilimenti di produzione di Ferrari sarebbero comunque rimasti in Italia nonostante il trasferimento di sede fiscale, che comunque almeno a breve non avverrà.