Alfa Romeo Giulia, rumors e ipotesi sulle motorizzazioni in attesa del debutto

di -
Alfa Romeo Giulia

Il progetto più atteso da tutti gli appassionati del marchio Alfa Romeo è sicuramente quello relativo alla nuova Alfa Romeo Giulia il cui debutto è già fissato per il prossimo 24 di giugno. Tale data, rivelata già da diverse settimane da FCA, coinciderà con il compleanno numero 105 di Alfa Romeo e rappresenterà, simbolicamente, l’inizio del nuovo percorso di crescita che vedrà protagonista il marchio italiano che, entro il 2018, grazie all’arrivo di diversi nuovi modelli, mira a raggiungere quota 400 mila unità vendute all’anno partendo dalle 70 mila del 2013.

Come detto, l’Alfa Romeo Giulia rappresenta senza alcun dubbio il momento principale del nuovo corso di Alfa Romeo che sta mantenendo uno strettissimo riserbo sulla sua vettura. Al netto di qualche avvistamento dei primi prototipi, infatti, l’Alfa Romeo Giulia rappresenta ancora un vero e proprio mistero. Nonostante ciò, rumors ed ipotesi sulle caratteristiche tecniche della nuova segmento D si susseguono a ritmo sempre più serrato.

Motori

Uno degli aspetti più interessanti su cui indagare è senza dubbio quello del comparto delle motorizzazioni. Come riportato già da rumors precedenti, la nuova Alfa Romeo Giulia si presenterà con ogni probabilità con un listino che comprende motori di altissimo profilo come il 3.3 V6, di fabbricazione Ferrari, da 400 CV almeno e l’ottimo 1.750 turbo benzina già visto sull’Alfa Romeo 4C. 

La nuova Alfa Romeo Giulia dovrà però mettere insieme volumi di vendita importanti e, come tale, sarà necessario avere a disposizione un comparto di motorizzazioni commercialmente più ampio. Soprattutto in Europa, infatti, la nuova berlina italiana potrà contare su di una solida offerta per quanto riguarda i motori diesel tra cui potrebbe figurare un interessante 2.2 litri turbodiesel in grado di erogare una potenza massima di 210 CV. Tale motore potrebbe essere affiancato da un motore più piccolo con un livello di potenza inferiore che rappresenterebbe la proposta entry level della gamma diesel della nuova Alfa Romeo Giulia.

In sostanza, l’offerta della nuova vettura di casa Alfa Romeo sarà estremamente articolata e punterà, da un lato, ad attirare una clientela di alto profilo con diverse unità diesel performanti e caratterizzate da un’alta efficienza energetica e, dall’altro, metterà in mostra l’essenza del brand Alfa Romeo con motori benzina dotati di una potenza massima notevole in grado di esaltare il carattere sportivo della nuova Alfa Romeo Giulia che dovrebbe essere realizzata anche in una versione GTA, per il mercato nordamericano, ed in una versione Quadrifoglio Verde riservata al mercato italiano ed europeo. In ogni caso, maggiori informazioni arriveranno senza alcun dubbio nel corso dei prossimi mesi. Non ci resta, quindi, che continuare a seguire, con attenzione, la situazione in attesa del debutto della nuova Alfa Romeo Giulia.

Alfa Romeo Giulia 2015 Design