Marchionne manager dell’anno in America

Fiat: produzione all'estero supera quella in Italia

L’amministratore delegato di FCA, Sergio Marchionne, premiato negli USA per essere riuscito a salvare Chrysler ed a far volare le vendite del marchio Jeep.

Sergio Marchionne nominato manager auto dell’anno dalla rivista a stelle e strisce “Automotive News All-Stars 2014”.

L’amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles ha ricevuto il titolo di “Capitano d’industria dell’anno”.

I motivi alla base dell’assegnazione del premio al manager italiano sono i risultati raggiunti nel Nord America da FCA, con un focus particolare sul salvataggio del brand Chrysler che nel 2009 era stato dato per finito, fino ai risultati di vendita record registrati dal marchio Jeep.

Una serie di “magie” dell’abruzzese Sergio Marchionne a cui si è aggiunta per ultimo, in ordine di tempo, la quotazione alla Borsa di New York del gruppo FCA.

Naturalmente la rivista USA ha preso soltanto in considerazione i risultati del gruppo nel Nord America, senza fare alcun riferimento ad altri mercati mondiali, come ad esempio quelli più “zoppicanti” (anche se con segnali di ripresa) del Vecchio Continente e del Sud America.

Una alleanza strategica tra Fiat e Chrysler la base del successo per Automotive News, considerata la scelta giusta per riuscire a salvare l’azienda costruttrice USA.

Sono stati messi in risalto  i risultati di vendita registrati negli USA nel corso degli ultimi 12 mesi, che hanno permesso a Chrysler una quota di mercato in crescita di un altro punto percentuale, livelli che non si registravano dal 2007.

Oggi FCA si piazza al quarto posto in Nord America tra i costruttori di auto.