Colpo di sonno in auto, Sleep Stop prova a ridurre gli incidenti

di -
Colpo di sonno in auto incidenti Sleep Stop

Il colpo di sonno in auto è una delle principali cause di incidenti stradali mortali. Per affrontare il problema ecco la campagna Sleep Stop, che propone un nuovo metodo al fine di aumentare la sicurezza stradale e contrastare un dato allarmante.

Sleep Stop, campagna di sicurezza stradale promossa da Automobile Club Roma, è appena stata avviata e proverà così a cambiare il numero di morti che ogni anno si registrano con incidenti stradali dovuti al colpo di sonno in auto.

Soltanto nel Comune di Roma, 3.500 incidenti stradali ogni anno sono dovuti a fenomeni come colpo di sonno, stanchezza e scarsi riflessi. Nella provincia capitolina il numero incrementa a 4.300 fino ad arrivare ai 5.200 in tutto il Lazio e una stima di oltre 40 mila vittime in tutta Italia, che equivale al 22% rispetto al totale degli incidenti registrati nel nostro Paese.

Il motivo starebbe nella mancata considerazione degli automobilisti, riguardo il pericolo che si corre guidando in una situazione di stanchezza. E mentre sono molto diffuse le campagne contro la guida in stato di ebbrezza, si sente raramente parlare di iniziative per prevenire incidenti da colpo di sonno in auto.

Questi i motivi che hanno portato alla nascita di Sleep Stop, campagna che a seguito di uno studio ha notato come un’ottima tecnica per prevenire incidenti sia una breve sosta di massimo 20 minuti, quando l’automobilista accusa stanchezza.

  • AngiolettoNero

    Ma io mi chiedo… bella l’iniziativa né… ma chiamarla “Sonno Stop” no? Figa… siamo in Italia!!!
    Poi ci lamentiamo che l’italiano medio preferisca l’auto tedesca, il cibo francese, il mare esotico, il cioccolato svizzere… etc etc etc… eccheccavolo…
    Scusate lo sfogo (non alla redazione),