Montezemolo e Ferrari, liquidazione da 27 milioni e sconti Fiat

Liquidazione Montezemolo Ferrari

La liquidazione di Luca Cordero di Montezemolo, ormai ex presidente Ferrari dopo l’ingresso di Marchionne a capo dell’azienda, ha un valore complessivo di 27 milioni di euro e in più include servizi di sicurezza e sconti Fiat per un certo lasso di tempo.

Non è affatto cosa da poco il giro di denaro che sta circondando il passaggio di consegne in casa Ferrari, con protagonisti Montezemolo e il neo presidente Marchionne. Alla liquidazione corrisponde infatti un importo che sfiora i 27 milioni di euro, suddivisi in 13,71 milioni che verranno versati in venti rate annuali (il quintuplo della remunerazione annua) e 13,25 milioni immediati, che Ferrari verserà entro il 31 gennaio 2015. L’incasso di quest’ultima cifra è anche legato all’impegno dell’ex presidente di non andare in concorrenza con il Gruppo Fiat fino a marzo 2017.

La liquidazione di Montezemolo, oltre ai 27 milioni di euro darà temporaneamente due privilegi all’ex numero uno Ferrari. Si tratta di sconti sui prodotti realizzati dal Gruppo Fiat e ulteriori agevolazioni sui servizi di sicurezza. A svelare cifre e accordi in base alla Politica sulle Remunerazioni societaria è stata la Fiat stessa, tramite un comunicato ufficiale.

Dal 2002 in poi, Luca Cordero di Montezemolo ha incassato la bellezza di 110 milioni di euro nella gestione Ferrari, nell’arco di 12 anni.