Vendita automobili in aumento del 3,8% male per Alfa Romeo

di -

Sono appena usciti i dati riguardanti le vendite del mese di Giugno si registra un +3,8 per quanto riguarda il mercato italiano con ben 127mila auto immatricolate.  Nel primo semestre dell’anno le registrazioni sono state poco meno di 747mila, il 3,3 per cento in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso Continua il trend negativo per Alfa Roemo e Lancia. Ecco le dichiarazioni al riguardo.

Con 2.400 immatricolazioni (-14,4 per cento in confronto a un anno fa) Alfa Romeo ha chiuso giugno con una quota dell’1,9 per cento, in calo di 0,4 punti percentuali rispetto allo stesso mese del 2013. Il calo delle vendite è stato causato dalla riduzione, rispetto all’anno scorso, della fornitura sul canale noleggio a breve termine. Molto interesse ha sollevato la nuova gamma Quadrifoglio Verde di MiTo e Giulietta, con una forte affluenza nelle concessionarie a dimostrazione dell’elevato interesse verso le motorizzazioni più performanti del brand.

vendite auto

Confermate anche le voci di una prossima chiusura del marchio Lancia:

Lancia a giugno con quasi 4.700 immatricolazioni (-1,5 per cento rispetto a un anno fa) ha ottenuto il 3,65 per cento di quota, 0,2 punti percentuali in meno nel confronto con lo stesso mese del 2013.

Nel progressivo annuo sono state 30.300 le Lancia registrate (il 5,7 per cento in meno in confronto ai primi sei mesi del 2013) e la quota è stata del 4 per cento, rispetto al 4,4 dell’anno scorso.

Continuano gli ottimi risultati raggiunti da Ypsilon. Infatti, oltre a confermarsi tra le vetture più “scelte” dal pubblico (è tra le più vendute nel segmento B), la city car Lancia a giugno ha ottenuto una quota nel suo segmento dell’11,7 per cento, rispetto allo 10,8 per cento dello scorso anno.

 

Per finire la Panda e la 500L si confermano leader induscusse del mercato con:  oltre 8.600 immatricolazioni e una quota del 37,1% nel segmento. Insieme Panda e 500 (seconda assoluta per vendite nel mese) detengono una quota nel segmento A del 62,1%.  Inoltre  la famiglia 500 (berlina, cabrio, L, Trekking e Living) ha chiuso giugno con i migliori risultati mai ottenuti nel mese e nell’anno. Positivi risultati anche per Freemont e Qubo, primi nei loro segmenti con una quota rispettivamente del 20,4 e del 32,7%.

  • Che novitá,quali modelli Alfa ci sono in giro?ALFA ROMEO..non Fiat

  • e poi con dei prezzi marema buona-

  • Ma come sperano di vendere se ci son 3 auto in Listino!! Allargate sta cazzo di gamma con modelli nuovi ee decenti così vendete di più!!!

  • Non lo sò!!! Ma si può mantenere un marchio con solo 2 auto!!!!
    SVEGLIA

  • Sai che novità…

  • Sai che novità…

  • umberto

    in giro ci sono Mito e Giulietta, e sono Alfa Romeo. Dopodiché è indubbio che bisogna aumentare la gamma e difatti il piano presentato va in quella direzione. E’ Tardi? forse, ma intanto almeno adesso cercano di migliorare l’Alfa!.. dopodiché in un periodo di crisi come questo è indubbio che le auto di fascia media patiscano di più.

  • ma se il nuovo è solo Giulietta e Mito, come possono incrementare le vendite, 159- GT – SPIDET – BRERA, sono tutte fuori produzione….

  • Ma se l’Alfa grazie a Marchionne non ha un prodotto, che cosa spera di poter vendere???
    E deve pure ringraziare che non l’ha ancora rovinata completamente come ha fatta con la povera Lancia!!!!