All’Alfa Romeo Giulietta la menzione d’Onore al Compasso d’Oro ADI

La Giulietta si aggiudica la Menzione d’Onore al 23 Compasso d’Oro ADI, uno tra i più antichi premi di design a livello europeo. Il restyling di metà carriera del segmento C del Biscione ha così ottenuto il riconoscimento dell’Associazione per il Disegno Industriale. L’Alfa Romeo aggiunge così un ulteriore premio nella sua bacheca, arrivando a quota 20 premi internazionali. Come si legge tra le note ufficiali del concorso, “il Premio è destinato a beni caratterizzati da una progettualità avanzata e culturalmente consapevole, eticamente responsabile verso l’individuo la società e l’ambiente, propulsiva di nuove qualità materiali e immateriali”.
Circa otto mesi fa il modello è stato aggiornato proponendo delle migliorie estetiche (come la nuova calandra e le griglie fendinebbia), nuovi motori (il JTDM 2.0 da 150 CV) e più contenuti tecnologici, come ad esempio il nuovo sistema di infotainment uConnect derivato dalla tecnologia Chrysler.

Quest’ultimo premio consolida la cura e l’attenzione con cui l’Alfa Romeo progetta le sue auto. Dopo il Product Plan del mese scorso, in cui viene sancito un radicale punto di svolta, si può affermare che l’azienda italiana sta aggiuntando il tiro per riconquistare la gloria degli scorsi decenni.