,

Ferrari: ecco cosa ha detto Marchionne a Detroit

Sergio Marchionne, numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, oggi nel corso della conferenza stampa tenuta al Salone  auto di Detroit ha parlato anche di Ferrari. Si è affrontato ovviamente il discorso relativo al futuro in Formula Uno per la scuderia del cavallino rampante. Dopo le delusioni degli ultimi anni si spera che il team di Maranello possa riscattarsi già in questo 2017. Da questo punto di vista Sergio Marchionne sembra essere abbastanza ottimista.  Il Presidente di Ferrari ha affermato che i tecnici stanno lavorando a meraviglia e tutto sembra andare bene. Ovviamente bisogna poi aspettare il responso della pista per capire se realmente qualche progresso sarà stato fatto rispetto alla stagione 2016, una stagione che può essere considerata a dir poco disastrosa.

Ferrari: ecco come stanno procedendo le cose per Marchionne

Motore, aerodinamica, nuove regole a detta del Presidente di Ferrari Sergio Marchionne sono le cose su cui i tecnici di Maranello stanno più lavorando per quanto concerne la nuova vettura che sembra andare bene e che quindi a detta del numero uno potrebbe anche ottenere dei risultati convincenti. Il prossimo 24 febbraio la vettura sarà presentata ufficialmente. Marchionne ha pure confermato che a fine 2018 oltre a lasciare la carica di amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, abbandonerà anche quella di Presidente di Ferrari.

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio e Giulia sicure protagoniste al Salone auto di Detroit

Ferrari
Ferrari: parla Sergio Marchionne che spera in miglioramenti netti nel prossimo campionato di Formula Uno

Leggi anche: Fiat Chrysler: niente Spin-off di Alfa Romeo e Maserati, parola di Sergio Marchionne

Sergio Marchionne a fine 2018 lascerà la sua carica di CEO di FCA. I suo obiettivo è quello di raggiungere i risultati economici e finanziari prestabiliti. Allo stesso modo anche per quanto riguarda Ferrari, la speranza di Marchionne è quella di lasciare la presidenza della società dopo aver rilanciato la scuderia. Vedremo dunque se nel giro di un paio di stagione questo obiettivo che al momento sembra essere molto lontano potrà essere realmente raggiunto.

Lascia un commento

Loading…