Fiat Chrysler investe 100 milioni di euro nel centro di Ricerche di Torino

di -
Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles vuole raggiungere un accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico per lo sviluppo di nuove linee di ricerca in Italia. L’annuncio è stato dato domenica scorsa dal Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino. Si tratterebbe di una partnership simile a quella utilizzata dalla Regione per finalizzare accordi negli ultimi mesi con Electrolux, Lamborghini, Avio Aero e Denso. Il gruppo diretto dal numero uno Sergio Marchionne sarebbe dunque pronto ad investire oltre 100 milioni di euro sul centro ricerche di Torino dove vengono sviluppati i brand che fanno parte dell’azienda. Questa somma sarebbe ulteriormente incrementata dall’eventuale accordo raggiunto con la Regione Piemonte.

Fiat Chrysler spera di raggiungere un accordo con la regione Piemonte

Del resto la Regione Piemonte ha 68 milioni di euro disponibili per la valorizzazione dei processi di ricerca e sviluppo che hanno ripercussioni sulla produzione.Questo dovrebbe dunque garantire tra il 25% e il 30% dell’intero importo che Fiat Chrysler vorrebbe investire per lo sviluppo del suo centro ricerche. Ricordiamo che il centro ricerche Fiat ha quasi 900 dipendenti, nel 2015 ha chiuso il bilancio con 144 milioni di euro di fatturato. Sono stati oltre 2 mila i brevetti registrati e 122 i progetti di ricerca. Questo centro si occupa soprattutto di sviluppare le unità di alimentazione, i materiali e lo sviluppo di combustibili alternativi per quanto concerne le automobili di FCA. 

L’accordo si potrebbe estendere successivamente anche ad altri centri ricerca in altre regioni

L‘accordo tra Fiat Chrysler e Piemonte, qualora fosse realmente raggiunto, successivamente potrebbe essere esteso anche da altre regioni italiane quali Abruzzo e Campania. Infatti i centri ricerca di Fiat si trovano in numerose regioni italiani. Abbiamo quello di Modena dove è stata sviluppata la piattaforma modulare ‘Giorgio’ impiegata per la berlina Alfa Romeo Giulia e dove si perfezionano le vetture di Maserati Poi abbiamo il centro ricerche di Pomigliano. Altre strutture sono presenti in Puglia e queste fondamentalmente riguardano Magneti Marelli e Comau.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio by Pogea Racing: 577 cavalli di potenza

Foto Emiliano Albensi - LaPresse 28-05-2015 Melfi Cronaca Melfi, gli stabilimenti FCA nella foto: stabilimento Photo Emiliano Albensi - LaPresse 28-05-2015 Melfi News Melfi plants FCA in the pic: plants
Fiat Chrysler: obiettivo incentivare ulteriormente la ricerca

Leggi anche: Fiat: importante accordo con i sindacati per il 2017, ecco di cosa si tratta

L’obiettivo di Fiat Chrysler è ampliare ulteriormente le attività di ricerca

L’obiettivo di Fiat, così come chiarito negli scorsi giorni dal responsabile per l’area Emea, Alfredo Altavilla, è quello dii ampliare ulteriormente le attività di ricerca e sviluppo di quello che può essere considerato come il primo gruppo automobilistico italiano al mondo. Vedremo dunque quali novità arriveranno nelle prossime settimane da questo punto di vista per il gruppo diretto dall’amministratore delegato Sergio Marchionne. 

 

  • Mons

    Il Gruppo non è italiano, ma olandese con il Quartier Generale a Londra. Non hanno avvisato Altavilla?

    • rosso

      Quante macchine produce in Olanda/Londra?

    • PIERANGELO FAE

      Cassino, Mirafiori, Grugliasco, pomigliano, Melfi, Modena, Fiorano, pratora serra ecc… Sono a Londra o in Olanda?