Alfa Romeo Stelvio e Giulia: nel 2017 vanno alla conquista degli Usa

Alfa Romeo Stelvio e Giulia sono due tra le auto più chiaccherate di questo 2016 che ormai volge al termine. Alfa Romeo Giulia lo è in quanto negli scorsi mesi dopo una lunga attesa si sono conosciuti i modelli base, svelati al Salone auto di Ginevra, poi finalmente sono stati resi noti i prezzi della gamma intera e a maggio sono partite le ordinazioni.

I primi mesi sul mercato sono andati molto bene per la berlina di segmento ‘D’ che già adesso è una delle più vendute nella sua categoria dietro le auto di Bmw, Mercedes e Audi. Ma il 2016 è stato anche l’anno di Alfa Romeo Stelvio. Il primo Suv nella storia del Biscione è stato finalmente mostrato in veste definitiva al Los Angeles Auto Show lo scorso 16 novembre 2016.

Alfa Romeo Stelvio e Giulia: Negli Usa l’anno prossimo

Per il momento di questo veicolo conosciamo solo la versione più sportiva Quadrifoglio, mentre devono ancora essere svelate ufficialmente la varianti base che molto probabilmente vedremo al Salone auto di Ginevra, così come fu per la Giulia. Probabilmente solo allora il Suv arriverà sul mercato e si conosceranno i prezzi della gamma intera.

Quello che è certo è che Alfa Romeo Stelvio e Giulia dopo esserlo state nel 2016 saranno protagoniste nel mondo dei motori anche per quello che concerne il prossimo anno. Le due vetture del Biscione, cosi come confermato dal numero uno, l’amministratore delegato Reid Bigland, sbarcheranno quasi in contemporanea sul mercato americano.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: importante premio da Top Gear

Alfa Romeo Giulia: la berlina di segmento 'd' del Biscione nel 2017 sarà finalmente protagonista sul mercato americano insieme al Suv Alfa Romeo Stelvio
Alfa Romeo Giulia: la berlina di segmento ‘d’ del Biscione nel 2017 sarà finalmente protagonista sul mercato americano insieme al Suv Alfa Romeo Stelvio

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio normale: le immagini vere da Cassino

L’esordio sul mercato americano di Alfa Romeo Stelvio e Giulia dovrebbe dunque portare enormi benefici alle vendite del Biscione per quanto concerne il numero delle immatricolazioni che dovrebbero crescere a dismisura grazie all’arrivo sul mercato statunitense di due modelli che potrebbero essere molto popolari e sancire il ritorno in grande stile del Biscione in un mercato fondamentale dove negli ultimi tempi la casa di Arese è presente solo con un’automobile di nicchia come la sportiva Alfa Romeo 4C.

Soprattutto il nuovo suv Alfa Romeo Stelvio potrebbe regalare grosse soddisfazioni in termini di immatricolazioni con lo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Cassino che finalmente potrebbe tornare alla piena occupazione già nel 2017, con la possibilità di nuove assunzioni, così come prospettato nei giorni scorsi da Alfredo Altavilla. Quest’ultimo infatti, in occasione della visita del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha promesso entro la fine del 2018, 1800 nuovi posti di lavoro per lo stabilimento ciociaro dove vengono prodotte Alfa Romeo Giulia, Giulietta e Stelvio.