Fiat Chrysler Cassino: 1800 nuovi posti di lavoro entro il 2018

di -
Alfa Romeo cassino

Oggi giornata importante per Fiat Chrysler Cassino, lo stabilimento in cui vengono prodotte Alfa Romeo Giulia e Stelvio. Questa mattina il Presidente del Consiglio Matteo Renzi è venuto in visita allo storico stabilimento che nei prossimi anni assumerà un ruolo sempre più importante nel rilancio della gloriosa casa automobilistica di Arese.

La notizia del giorno però è che il responsabile di FCA per l’Area Emea, Alfredo Altavilla, ha annunciato in presenza del Premier e del numero uno di FCA Sergio Marchionne, che questo stabilimento, grazie alla produzione dei nuovi modelli assumerà altri 1800 operai. Questi andranno ad aggiungersi agli oltre 4300 lavoratori attualmente impiegati nella fabbrica di Piedimonte San Germano. 

Fiat Chrysler Cassino: il futuro sembra sorridere

Insomma, a quanto pare nei prossimi anni non solo la cassa integrazione per Fiat Chrysler Cassino dovrebbe diventare un lontano ricordo, ma addirittura quando la produzione di Alfa Romeo Giulia e Stelvio entrerà a  pieno regime, questo dovrebbe comportare l’ulteriore assunzione di oltre 1800 nuovi lavoratori. Questa notizia rappresenta ovviamente per tutti coloro che vivono in quelle zone, una delle più importanti novità di questi ultimi mesi.

Del resto che su Fiat Chrysler Cassino, Sergio Marchionne e soci puntavano forte lo si era già capito quando in passato lo stabilimento era stato rimesso a nuovo con un ingente investimento, reso necessario dalla necessità di adeguare questo sito produttivo alle nuove esigenze tecnologiche, al fine di garantire la produzione di veicoli di altissimo livello come appunto sono Alfa Romeo Giulia e Stelvio e anche tutti gli altri veicoli della gamma del Biscione che arriveranno nei prossimi anni.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia e Stelvio: per Renzi rappresentano la speranza dell’Italia

Fiat Chrysler Cassino
Fiat Chrysler Cassino: oggi visita del Premier Matteo Renzi

Leggi anche: Nuova Alfa Romeo Giulietta 2019: prime foto spia del muletto

Ecco quali sono i piani di Sergio Marchionne per Fiat Chrysler Cassino

Tra l’altro da qualche giorno gira voce che Fiat Chrysler Cassino, nelle intenzioni dei dirigenti del gruppo italo americano diretto da Sergio Marchionne possa diventare un polo del lusso in cui verranno realizzate solo vetture di alto livello. Con la nuova generazione di Alfa Romeo Giulietta che potrebbe essere spostata nello stabilimento campano di Pomigliano d’Arco insieme a Fiat Panda e Jeep Compass. Ovviamente al momento si tratta di mere indiscrezioni, quello che è certo è che Cassino si avvia a vivere un periodo da autentica protagonista in quello che rappresenta il rilancio di Alfa Romeo nel mondo dei motori dopo un periodo molto difficile.

 

  • Savvatore

    Questa si che è una bella notizia. 6000 “bocche” sfamate…