Codice della Strada: in arrivo le modifiche

cartelli

Notizie dell’ultima ora danno in dirittura d’arrivo un cambiamento epocale per il Codice che regola la circolazione dei veicoli nel nostro Paese. L’intento è quello di “ammodernare” il Codice della Strada vigente ai più evoluti codici europea già adeguatisi alle emergenti normative comunitarie.

Tra le principali novità messe in campo spiccherebbe l’introduzione dell’ergastolo della patente di guida, ovvero la sospensione dell’autorizzazione a condurre mezzi per chi commette il reato di omicidio stradale; sia chiaro, il reato de quo, e di cui ormai da tempo si evoca l’introduzione, verrebbe introdotto principalmente come “omicidio colposo in strada” per salvaguardare la sicurezza e l’incolumità di motociclisti, ciclisti, pedoni e tutte le tipologie più deboli degli utenti della strada da parte di azione sconsiderate o imprudenti di automobilisti, professionali e non.

Ad annunciare il cambiamento è l’Onorevole Paolo Gandolfi, relatore e componente della Commissione Trasporti della Camera dei deputati, a margine della presentazione della terza edizione della “Bikers Academy”. La legge che delegherà al Governo la riforma è pronta e arriverà entro pochi giorni in aula con indicazioni precise su come riformare un codice che, necessariamente, necessità di snellimento ed aggiornamento.

Per sapere cos’altro cambierà dovremo aspettare ancora qualche mese. Resta il fatto che dovremo certamente tenere a mente le più basilari norme di buon senso che, siamo certi, ci aiuteranno ad adeguarci al meglio alle modifiche che verranno apportate.

rtelli 2