Alfa Romeo Giulia

,

Alfa Romeo Giulia: grande curiosità sui dati di vendita di ottobre 2016

Alfa Romeo Giulia è una delle vetture più chiaccherate di questo 2016 automobilistico. Si tratta del resto dell’automobile con la quale la celebre casa automobilistica del Biscione ha dato il via al suo piano per il rilancio nel mondo dei motori dopo anni difficili, caratterizzati da un crollo verticale nel numero delle immatricolazioni. Da quando la vettura è sbarcata sul mercato, molti mesi dopo la sua presentazione, in tanti hanno cominciato a prestare grande attenzione ai numeri di vendita di questo veicolo destinato a far parlare a lungo di se’ appassionati e addetti ai lavori. In tanti si domandano se le consegne di questa vettura stanno andando come i dirigenti del Biscione si aspettavano oppure no.

Alfa Romeo Giulia: le sue vendite soddisfano Sergio Marchionne

I dubbi sulla vicenda sono stati chiariti dallo stesso Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, il quale nei giorni scorsi intervenuto ad una conference call con la stampa ha affrontato la questione dicendo che Alfa Romeo Giulia sta vendendo molto bene e che addirittura già con le vendite di settembre si è raggiunti l’obiettivo prefissato per il 2016. Questo significa dunque che tutto quello che verrà da adesso in poi sarà tutto guadagno in più per l’azienda di Arese, rispetto a quanto messo in preventivo per il 2016. 

Curiosità tra i fan del Biscione di sapere il dato esatto delle vendite di ottobre

Da quando Alfa Romeo Giulia è arrivata sul mercato, come è logico che sia, le vendite del brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles hanno subito una vera e propria impennata. Anche ad ottobre infatti i dati di vendita ufficiali hanno sorriso ad Alfa Romeo che ha incrementato le sue immatricolazioni del 31,31 per cento rispetto allo stesso mese del 2015.

Proprio per questo motivo c’è grande curiosità tra i fan alfisti di sapere nello specifico quante sono state le Alfa Romeo Giulia vendute questo mese. Si tratta di un dato che per il momento non è stato reso noto e che verrà svelato quasi certamente nelle prossime ore. C’è attesa di sapere questo dato anche perchè nelle scorse settimane era trapelata l’indiscrezione secondo cui la produzione di Alfa Romeo Giulia nello stabilimento Fiat Chrysler di Cassino era passata da 240 unità giornaliere a 160/180 al giorno.

Il motivo di questo calo sarebbe dovuto ad una riduzione delle ordinazioni, secondo quanto riportato dai soliti bene informati. Si era sparsa anche la voce secondo cui per alcuni giorni la linea produttiva si sarebbe fermata. Ovviamente queste indiscrezioni hanno creato allarme tra tutti coloro i quali hanno a cuore le sorti del Biscione. In tanti si sono domandati se realmente vi fosse di che preoccuparsi. La tensione creata è stata però smorzata dalle parole di Sergio Marchionne che durante la conference call ha invece definito quello di Alfa Romeo Giulia come un vero e proprio successo commerciale in Europa.

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio 2016: 240 ore all’esordio per il primo Suv del Biscione

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia: cresce la curiosità di sapere il numero delle unità consegnate ad ottobre 2016

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio: il rendering di Quattroruote ne anticipa l’aspetto?

Dopo le dichiarazioni di Sergio Marchionne si è pure sparsa la voce che in futuro, forse già entro la fine del 2017 arriverà sul mercato anche una versione Sportwagon di Alfa Romeo Giulia, a differenza di quello che si era sostenuto nei mesi scorsi, quando gli stessi dirigenti del Biscione escludevano che un modello come questo fosse in programma.

Probabilmente il buon andamento delle vendite della berlina ha indotto la dirigenza ad un ripensamento sulle strategie da adottare in merito. Quando nelle prossime ore sapremo il dato esatto delle vendite di Alfa Romeo Giulia ad ottobre 2016 in Italia potremo avere un quadro più chiaro della situazione di questo modello e dei futuri sviluppi che questo potrebbe avere soprattutto in vista del suo imminente sbarco nel mercato auto americano.

Lascia un commento

Loading…

Bollo auto

Bollo auto: dalla Lombardia arrivano buone notizie per il 2017

Dodge Challenger

Dodge Challenger, Charger e Chrysler 300 su base Giorgio solo dopo il 2020