Fiat Bravo: richiamo di 31 unità per Airbag pericolosi in Brasile

Fiat Bravo

Fiat Chrysler Automobiles, proprietario del marchio Fiat, ha richiamato Martedì 31 unità di Fiat Bravo a causa di problemi gravi all’airbag. I veicoli sono stati prodotti tra il 21 dicembre 2010 e l’1 Novembre, 2013, e hanno telaio non sequenziale con numerazione 9BD198221B9001311 e  9BD198211E9032630. Secondo il produttore, nel caso di forte collisione, l’airbag frontale si può attivato, provocando gravi lesioni al conducente. Il programma di riparazione può essere fatto chiamando il numero 0800-707-1000. Fiat aveva fatto negli scorsi giorni il richiamo di Fiat Uno a casa dello stesso difetto.

Fiat Bravo: Airbag pericoloso

Il difetto negli airbag Takata è venuto alla luce nel 2013. Lo scorso anno, un’indagine commissionata dai produttori ha scoperto che il nitrato di ammonio in contatto con l’umidità, può rompere il contenitore metallico. L’airbag aperto con grande forza, frantuma la protezione e lancia pezzi di metallo contro gli occupanti del veicolo. Le lesioni sono simili a pugnalare, secondo i rapporti.

Per il momento in Brasile zero morti ma 5 in Malaysia

Per fortuna al momento nessuna vittima in Brasile, ma altre marche hanno annunciato 12 richiami a causa del medesimo problema.  Inoltre dobbiamo anche segnalare che 5 morti in Malaysia sono stati collegati al difetto, ma non vi è ancora alcuna conferma della causa di morte in questi casi, dunque si tratta per il momento di mere supposizioni.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia: negli Usa perplessi per l’assenza del cambio manuale

Fiat Bravo
Fiat Bravo: richiamo in Brasile per 31 unità con airbag difettoso

Leggi anche: Fiat Chrysler Canada: in ottobre le vendite calano dell’11 per cento

Negli Stati Uniti 11 morti per causa degli Airbag Takata

Vi aggiorneremo se vi saranno novità in proposito. Ricordiamo che Fiat Bravo in Brasile è una vettura molto popolare e dunque tutto quello che la riguarda viene sempre seguito con molto interesse. Il problema all’airbag Takata, tra l’altro, negli Stati Uniti in altri modelli avrebbe causato la morte di 11 persone.