Fiat Chrysler continuerà la produzione della Ram 1500 attuale sino al 2019

di -
Fiat Chrysler: Ram 1500
Fiat Chrysler: il Pick Up Ram 1500

Fiat Chrysler Automobiles negli Stati Uniti continuerà la produzione della versione corrente del Pick Up Ram 1500 sino al 2019. Questo avverrà anche se nel frattempo sarà lanciato nei primi mesi del 2018 una versione restyling del modello in questione. Così, nel 2018 e 2019, entrambe le versioni del modello saranno assemblate allo stesso tempo.

Il Ram 1500 continuerà ad essere prodotto nello stabilimento di Warren (vicino a Detroit) e a Saltillo in Messico. Questi due stabilimenti dunque nei prossimi anni dovrebbero produrre ben 200 000 unità di Ram 1500 sino al 2018 e 65.000 unità nel 2019, prima di ospitare la produzione di altri modelli.

Fiat Chrysler: Ram 1500 vecchio e nuovo saranno prodotti in contemporanea

In aggiunta a questi volumi, circa 325 000 unità della versione restyling del Pick Up Ram 1500 saranno assemblati nello stabilimento di Sterling Heights nel 2018 e più di 400.000 nel 2019. L’impianto Fiat Chrysler Automobiles di Sterling Heights inizierà subito  con alcuni lavori di ristrutturazione che dovrebbero durare sino a Natale e renderebbero l’impianto idoneo ad accogliere la produzione della nuova Ram 1500.

Questo volume supplementare consentirà ai rivenditori americani di avere scorte sufficienti di questo modello per i prossimi anni, secondo quelli che sono i piani e gli obiettivi del gruppo italo americano diretto dal numero uno Sergio Marchionne relativamente parlando di questo Pick Up.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Us Spec: in America cresce l’entusiasmo

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler: si punta forte sul Pick Up Ram che nel 2018 e 2019 sarà prodotto sia nella versione vecchia che in quella nuova.

Leggi anche: Fiat: in Brasile foto spia della nuova segmento B che sostituirà Punto e Palio

In questa maniera 700 nuovi posti di lavoro saranno garantiti

Inoltre, secondo gli addetti ai lavori, la decisione di produrre contemporaneamente due versioni del modello in questione, presa in queste ore, manterrà posti di lavoro nelle fabbriche di Warren e Saltillo, mentre la creazione di 700 nuovi posti di lavoro a Sterling Heights dovrebbe essere assicurata dalla venuta del nuovo modello.

Insomma una strategia interessante da parte di Fiat Chrysler che mostra di puntare molto su questo veicolo per poter creare nuovi posti di lavoro negli Usa e confermare quelli attualmente esistenti nei propri stabilimenti. Vedremo se gli effetti desiderati da questa mossa si verificheranno così come previsto dai vertici del settimo gruppo al momento nel settore automotive.