Jeep Grand Wagoneer 2019: nascerà con l’aiuto di Alfa Romeo e Maserati?

Jeep-grand-Wagoneer-fca-ritardi

Jeep Grand Wagoneer 2019 è una delle auto più attese nel mondo dei motori per quello che concerne i prossimi anni. Questo veicolo, che sarà il nuovo top di gamma di Jeep, dovrebbe arrivare nel corso del 2019. Questo sebbene la sua presentazione molto probabilmente avverrà verso la fine del 2018. Del ritorno di questo celebre veicolo si parla già da molto tempo.

La prima volta che è stato reso noto che Fiat Chrysler Automobiles stava pensando al ritorno del nuovo Grand Wagoneer è stato nel 2011, quando si era sparsa la voce che il nuovo modello sarebbe arrivato nel 2013. Lo stesso amministratore delegato di Fiat Chrysler, Sergio Marchionne, sempre nel corso del medesimo anno ha detto che questo modello in futuro avrebbe arricchito la gamma del marchio americano di FCA.

Jeep Grand Wagoneer 2019: potrebbe utilizzare tecnologia Alfa Romeo?

Nelle scorse settimane è stato il capo del brand Mike Manley a tornare nuovamente a parlare di questo veicolo, che rappresenterà un qualcosa di diverso e più lussuoso rispetto alla Grand Cherokee. Si presume che per questo nuovo Suv, Jeep farà un largo uso di alluminio per il telaio e il corpo. Inoltre si vocifera che Jeep Grand Wagoneer 2019 potrebbe nascere su di una piattaforma tutta nuova sviluppata in collaborazione con Alfa Romeo.

Del resto è stato lo stesso Sergio Marchionne a lasciarsi sfuggire che la piattaforma di Giorgio in futuro potrebbe essere utilizzata anche per un modello Jeep. Tra l’altro non si tratterebbe nemmeno di una cosa insolita, visto che lo stesso numero uno del gruppo italo americano ha più volte ricordato quanto una strategia di condivisione tra i brand del suo gruppo sia fondamentale.

Il nuovo top di gamma di Jeep costerà almeno 120 mila euro

Rispetto al Grand Cherokee, Jeep Gran Wagoneer 2019 sarà un SUV  di grandi dimensioni con posti a sedere per un massimo di 7 passeggeri. Destinata a fare concorrenza a veicoli del calibro di Range Rover e Porsche, appare quasi sicuro che Jeep presterà molta attenzione alla qualità dei materiali che verranno utilizzati all’interno del Grand Wagoneer.

Anche la campagna per il marketing di questo veicolo dovrebbe essere ancora più incisiva di quella effettuata da Jeep per gli ultimi modelli usciti, visto e considerato che si tratterà di un’automobile, che così come rivelato da Mike Manley, costerà non meno di 120 mila euro, così come mettono in evidenza anche i colleghi di Autoevolution.com.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: la prova di Giancarlo Fisichella

Jeep Grand Wagoneer 2019
Jeep Grand Wagoneer 2019: dovrebbe essere questo l’aspetto del suo frontale

Leggi anche: Jeep Grand Wagoneer: ecco come potrebbe essere il nuovo top di gamma

Il modello sarà realizzato a Detroit con motori Maserati?

Jeep Grand Wagoneer 2019 dovrebbe inoltre vantare grandi capacità off-road. Si tratta del resto di una caratteristica che ha reso il marchio Jeep famoso in tutto il mondo. Per quanto riguarda i motori, si vocifera che questo modello prenderà in prestito i propulsori da 6 e 8 cilindri utilizzati attualmente da alcuni modelli Maserati.

Dunque ci sono buone probabilità che nella realizzazione di questo veicolo Jeep possa collaborare non solo con Alfa Romeo, ma anche con Maserati, almeno per quello che concerne motorizzazioni e meccanica.

In particolare si vocifera, sempre secondo quanto riporta autoevolution.com, che i motori che Jeep prenderà in presto dal Tridente potrebbero essere un motore di 3,0 litri twin-turbo benzina, un 3.0 litri diesel twin-turbo, e un 3,8 litri benzina twin-turbo top di gamma.

Marchionne infatti ha più volte lasciato intendere di essere favorevole ad una strategia di condivisione tra le marche Fiat Chrysler Automobiles, volta a ridurre i costi di ricerca e sviluppo. Questo veicolo dovrebbe essere prodotto nello stabilimento Fiat Chrysler di Warren Truck Assembly a Detroit, dove attualmente viene prodotto il Pick Up Ram 1500, che invece sarà spostato a Sterling Heights Assembly per il 2018. 

 

  • gil upnatistim

    Non so quanto possa essere azzeccato mettere motori Maserati su Jeep GV. Quelle macchine sono tipicamente americane, non meno di come Alfa e Maserati lo sono italiane. Hanno già motori poderosi da 6000 CC e rotti. Cosa si va a montare un 3000 CC o 4000 CC su una vettura di queste proporzioni ! Semmai penserei ad una modalità Hibryd ormai quasi indispensabile. Nulla da dire invece sulla piattaforma Giorgio che sa “sfornare” veicoli di sicuro valore assoluto.