Fiat: ecco tutte le novità della casa italiana nei prossimi anni

Fiat
Fiat

Fiat, la principale casa automobilistica italiana, compirà nei prossimi anni una piccola rivoluzione per quanto concerne la gamma di veicoli a sua disposizione. L’obiettivo è quello di rimanere sempre al passo coi tempi e crescere insieme al mercato auto, che da qualche mese a questa parte viene dato in forte espansione, soprattutto nel continente europeo. Dopo il lancio di Fiat Tipo, che sta ottenendo un grande successo commerciale e di critica, nei prossimi anni la gamma Fiat si darà una svecchiata con alcuni aggiornamenti concernenti alcune auto celebri.

Restyling di Fiat 500L una delle priorità

La prima a rifarsi il trucco sarà proprio la monovolume Fiat 500L, che è stata infatti già immortalata in alcune foto spia del prototipo camuffato della versione che probabilmente sarà presentata nel 2107 e arriverà sul mercato nel 2018. Del resto a 4 anni dal lancio è anche giusto che si inizi a parlare di restyling di metà carriera per una vettura che sebbene in Italia continui ad essere la più venduta nella sua categoria, in altri paesi ha accusato un pesante calo. Ciò ha indotto lo stabilimento Fiat Chrysler in cui la vettura viene prodotta in Serbia a ridurre il personale. Urge dunque un rinnovamento che possa donare nuova linfa alle vendite di questo veicolo nei prossimi anni.

Il futuro di Punto. Un grosso punto interrogativo

Altra questione molto delicata per il futuro della principale azienda automobilistica italiana è quella che riguarda il futuro di Fiat Punto. Al momento non è ancora chiaro quello che accadrà a questa vettura. Il veicolo viene prodotto nello stabilimento FCA di Melfi, dove però gli operai impegnati nella sua linea produttiva sono stati messi in cassa integrazione. Questo proprio perché al momento la produzione del veicolo è molto ridotta rispetto al passato, soprattutto a causa della decisione del gruppo di Sergio Marchionne di non produrre più determinate versioni.

Torna la Uno oppure una 500 a 5 porte?

A questo punto resta da capire se questo modello che ormai è giunto alla fine del suo ciclo produttivo sarà rimpiazzato da una nuova generazione così come si era vociferato negli scorsi mesi, oppure semplicemente non sarà più rimpiazzato nella gamma della casa italiana, così come aveva fatto capire Sergio Marchionne nel corso di una recente intervista. Altri invece sospettano che questo modello possa essere sostituito da un’automobile nuova. Qualcuno ipotizzava una 500 a 5 porte, altri invece parlano del ritorno del nome Fiat Uno. Ovviamente al momento non vi è nulla di sicuro, trattandosi di mere indiscrezioni tutte da confermare.

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio e Jeep Compass: cresce l’attesa nel mondo per i 2 Suv

Fiat Punto 2017 render
Fiat Punto 2017 render

Leggi anche: Ferrari LaFerrari Aperta dopo il Salone di Parigi al Museo di Maranello

Un nuovo Suv all’orizzonte?

Infine vi sono buone possibilità che il più importante brand automobilistico italiano possa anche portare sul mercato nei prossimi anni un nuovo Suv. Si tratterebbe di una versione più grande del crossover 500X. Qualcuno parla di sorella maggiore e lo definisce come 500 XL, altri ancora invece parlano di possibile erede del Freemont. Anche in questo caso, a parte qualche foto spia che mostrerebbe il presunto muletto camuffato di questo veicolo, non sappiamo molto. Certamente la carne al fuoco è tanta e dunque noi vi aggiorneremo prontamente ogni qual volta vi sarà qualche nuova indiscrezione o notizia sul futuro di Fiat.

  • Mons

    Possibile che FCA non abbia i soldi per sostituire la Punto, anche producendola in Serbia?

    • giuliog02

      E’ un tipo di auto particolarmente adatto ai paesi dell’est Europa e a determinate categorie di guidatori qui da noi. Se consideriamo che c’è stato un momento in cui la Punto è stata l’auto più venduta d’Europa, sembrerebbe possibile sfruttare tali elementi. e introdurre una sostituta che ne rappresenti uno sviluppo sia sul piano tecnologico, che motoristico, e aggiornato nello stile alle tendenze odierne.