Fiat: finalmente in Europa arrivano i nuovi Firefly da tre e quattro cilindri

Fiat Firefly
Fiat Firefly: i due nuovi motori saranno prodotti in Polonia nello stabilimento Fiat Chrysler di Bielsko-Biala a partire dal 2018

Vi avevamo parlato nelle scorse settimane dei nuovi motori Firefly per le auto targate Fiat. Arriva finalmente la conferma che questa nuova gamma di motori arriverà anche in Europa. L’ufficialità è arrivata oggi in occasione della diffusione dei risultati del terzo trimestre 2016 per il gruppo Fiat Chrysler, risultati tra l’altro molto lusinghieri per il gruppo diretto dall’amministratore Sergio Marchionne.

Una nota ufficiale ha infatti confermato che questi motori lanciati in Brasile presto arriveranno anche nel continente europeo. I propulsori Firefly, uno da 1.0 litri tre cilindri da 77 CV e uno da 1.3 litri quattro cilindri da 109 CV, saranno motori pensati per essere venduti in qualsiasi parte del mondo.

Fiat: non è ancora chiaro in quali modelli questi motori arriveranno in Europa

Questi nuovi propulsori sono stati  inizialmente montati sulla Fiat nuova Uno e destinati anche ad altri veicoli della principale casa automobilistica italiana attualmente presenti sul mercato brasiliano. I Firefly arriveranno in seguito anche in Africa e Asia ed Europa. Al momento per non vi sono ancora informazioni ufficiali su quali motori arriveranno e in quali modelli saranno utilizzati. Sicuramente nei prossimi mesi verrà fatta maggiore chiarezza sui dettagli che riguarderanno lo sbarco di questi attesi propulsori nel continente europeo.

Ricordiamo che i motori Firefly sono derivati da un progetto completamente nuovo che prevede un blocco in alluminio, due valvole per cilindro con sistema di fasatura variabile, camere di combustione ad altissima efficienza, alternatori a funzionamento ”intelligente”. Insomma una nuova tecnologia che rende questi motori molto efficienti e risparmiosi.

Leggi anche: Sergio Marchionne soddisfatto dei risultati di Alfa Romeo Giulia

Fiat
Fiat

Leggi anche: Fiat Be-Free: con 199 euro al mese una Fiat 500 tutto incluso

Durata minima garantita 240 mila chilometri

Gli alternatori a funzionamento ”intelligente” sono definiti così in quanto preferiscono la ricarica della batteria in fase di frenata.  Questi propulsori targati Fiat sono progettati per garantire una durata minima di 240 mila chilometri. Sono realizzati in un’area dello stabilimento che occupa 22 mila metri quadrati e dispone di 186 robot.

Al massimo in questo stabilimento possono essere realizzati 400 mila motori l’anno. Vi aggiorneremo quando arriveranno novità circa l’arrivo in Europa di questi motori, quando questo si verificherà e quali saranno i modelli coinvolti.

 

  • Mons

    Produrli anche in Europa no? Termoli, che produce i FIRE, che fine fa?

    • GilbySarto

      per quanto ne so, verranno prodotti anche in italia, probabilmente proprio al posto del Fire.

  • naja

    questi Firefly sono, almeno sulla carta, quasi una rivoluzione, ottimizzati per rimanere aspirati, due valvole, leggeri ma con distribuzione a catena, hanno piú coppia piú in basso e piú costante, e le versioni a benzina dovrebbero avere sugli ottimi 70 CV il 1.0, sui 100 il 1.3, con consumi bassi ed Euro 6, pensato per almeno 240.000 km su sterrati brasiliani…
    se é veramente cosí sono molto contento che Fiat faccia vedere che un buon motore non dev’ essere per forza complicatissimo, anzi, il segreto del Firefly é proprio la semplicitá.
    é forse per questo che il due cilindri TwinAir é buono solo appunto sulla carta?
    dai, fatemi sognare di un V6 2.0 aspirato Fiat nel terzo millennio…
    o Lancia, o Alfa, indifferente, sarebbe una bellissima cosa, troppo bella per potersi realizzare…