Ferrari Dino 296 si prepara a competere con la Porsche 911

Ferrari Dino 296
Ferrari Dino 296

Ferrari Dino 296 potrebbe essere una delle novità più interessanti per la celebre casa automobilistica del cavallino rampante nei prossimi anni. Secondo la rivista italiana Auto.it , l’IPO di Ferrari naamloze vennootschap, la società olandese che controlla Ferrari SpA,  ha rivelato che la storica casa automobilistica con sede a Maranello starebbe pensando ad un ampliamento della gamma attuale. Si tratterebbe di un nuovo modello entry level con un prezzo intorno ai 150.000 euro, che arriverebbe sul mercato nel breve periodo.

Ferrari Dino 296: obiettivo fare concorrenza a Porsche

Va detto in proposito che nel segmento di mercato in cui questo nuovo modello potrebbe inserirsi, la competizione, grazie alla presenza di vetture del calibro di Audi R8 (V10 540 CV),  Jaguar F-Type SVRLamborghini LP 580-2 Huracan, McLaren 540 / 570  e  Porsche 911, è cresciuta notevolmente. Ferrari  a l momento non è presente in questa  categoria. Quindi, ecco un buon motivo per riesumare il cognome Dino, il cui ultimo rappresentante risale addirittura al 1974 con la 246 GT / GTS .

Si tratta di un modello che all’epoca fu molto criticato ed evitato da appassionati e collezionisti,  ma che oggi  rappresenta la gioia per gli eventi e alle aste. Ferrari sarebbe a buon punto per quanto concerne questo progetto,  il quale sorgerebbe sulla base del telaio 488 con una lunghezza massima di 4,5 m (da qui il termine “piccola” Ferrari). Per il motore, il Cavallino Rampante non sarà molto lontano dal trovarlo, grazie a Maserati che fornirà il 2.9L V6 biturbo già visto anche nella berlina del Biscione Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio .

la Ferrari  del resto conosce molto bene questo motore dal momento che è a Maranello  che il propulsore in questione è stato sviluppato. Questo motore che dunque sarebbe ideale per la nuova Ferrari Dino 296, sarà montato longitudinalmente in posizione centrale. Per quanto riguarda invece il telaio in alluminio, le sospensioni,  il sistema frenante e la trasmissione sequenziale a doppia frizione, tutto sarà derivato dalla 488.Ferrari Dino 296 non avrà uno stile retrò, infatti il Centro Stile Ferrari ha scelto un disegno contemporaneo . La società italiana si aspetta una produzione annua di circa 1500-2000 Ferrari Dino 296.

Leggi anche: Maserati Alfieri: uscita ritardata almeno fino al 2020

Ferrari Dino 296
Ferrari si prepara a sfidare Porsche 911 con la Ferrari Dino 296?

Leggi anche: Fiat, Jeep, Alfa Romeo e Maserati, presenti al Motor Show di Bologna 2016

Presentazione al Salone auto di Ginevra 2017?

Tuttavia, si deve tenere conto che l’aumento eccessivo della produzione Ferrari può far perdere parte della sua esclusività ad un marchio che da sempre si caratterizza per questo. La Ferrari Dino 296 (2900 cm3, motore a 6 cilindri) dovrebbe essere suddivisa in coupé GT e Spider. Dovrebbe essere presentata 50 anni dopo la Dino 206 GT , o nel migliore dei casi nel 2017 (al più tardi nel 2018). Qualcuno ipotizza anche che questo modello possa essere mostrato in anteprima al prossimo salone auto di Ginevra che si svolgerà agli inizi di marzo del 2017.

 

  • naja

    dopo che é stato ribadito cosí spesso che non si fa una Dino, appunto per questioni di esclusivitá, sarebbe molto strano.
    …ma come 6C ci starebbe bene all’ Alfa…
    …ancora meglio sarebbe una Stratos, ma qui esagero coi sogni…

    • Paolo Guidi

      Sognare costa poco e a volte si realizzano .

  • @momoGTA 🤔🤔🤔

  • Des Troyer

    Mah… 😶