Alfa Romeo: La Spagna è un mercato difficile per il settore automobilistico

Alfa Romeo Logo

Alfa Romeo, ha come obiettivo quello di rilanciarsi in grande stile nel mondo dei motori. Per fare questo oltre a vendere bene in Italia deve sperare di tornare ad essere protagonista anche nel resto del mondo. Un mercato tra i più importanti da questo punto di vita è quello spagnolo che rappresenta in Europa uno di quelli fondamentali per rilanciare in grande stile il brand automobilistico di Fiat Chrysler Automobiles.  In Spagna l’obiettivo dunque è quello di crescere in tutti i sensi. Questo non solo vendendo più auto ma anche presentando una gamma di prodotti che sia in linea con i valori e lo stile del brand o almeno come questo viene percepito in Spagna. Inoltre è anche importante riformare i punti vendita presenti sul paese, cambiando i processi e garantendo nuovi standard di qualità al cliente.

Anche la Spagna mercato fondamentale per il rilancio di Alfa Romeo

Si tratta ovviamente di una strada lunga, la sfida è difficile ma Alfa Romeo sembra avere le carte in regola per poterla vincere grazie soprattutto all’arrivo nei prossimi anni di 8 modelli a cominciare da Alfa Romeo Stelvio che arriverà presto sul mercato. L’idea dei dirigenti della casa italiana è quella di riportare il marchio alle sue radici originali. La Spagna non è un mercato facile per qualsiasi produttore. Alfa ha un buon nome in Spagna ed è un buon mercato per le berline, inoltre è competitivo ed ha forti picchi di domanda. L’obiettivo dunque diventa quello di porre in essere tutte le condizioni necessarie alla creazione di uno scenario in cui si può ottenere una crescita sana e progressiva.

Leggi anche: Fiat Chrysler produrrà nuovi veicoli nell’impianto Brampton già nel 2020

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

Leggi anche: Maserati: la prima auto elettrica sarà totalmente diverse dalle altre

Obiettivo passare da 60 mila a 400 mila immatricolazioni annue

In Spagna come del resto anche in tutti gli altri principali mercati europei c’è grande curiosità attorno al rilancio del Biscione che nel giro di pochi anni vuole passare dalle circa 60 mila immatricolazioni del 2015 ad oltre 400 mila. Vedremo dunque se  e come il mercato iberico contribuirà al rilancio di Alfa Romeo. Al momento comunque dobbiamo segnalare che l’esordio di Alfa Romeo sembra essere molto apprezzato un po’ in tutta Europa, come dimostrano i dati di vendita che segnalano la crescita del brand italiano un po’ in tutti i princiapali mercati europei. Basti pensare al +39 per cento fatto registrare dalla casa milanese a settembre rispetto a 12 mesi prima.
  • Paolo Guidi

    Ovviamente oltre a produrre macchine di qualità bisogna creargli intorno una organizzazione post vendita all’altezza del blasone , se no si vanifica tutto .