Magneti Marelli: ecco le novità portate al Salone auto di Parigi

Fiat Chrysler Magneti Marelli
Fiat Chrysler Magneti Marelli

Magneti Marelli  grazie alle sue nuove tecnologie è una delle principali protagoniste nell’edizione  2016 del Salone auto di Parigi attualmente in corso e che si concluderà giorno 16 ottobre. Magneti Marelli è stata scelta per fornire il motore ibrido per la LaFerrari Aperta, dopo che nel 2013 l’azienda italiana aveva fornito il propulsore anche del modello coupè. Si tratta di un motore che utilizza il sistema HY-KERS, una tecnologia realizzata con l’importante contributo di Magneti Marelli  che ha realizzato varie componenti per l’elettronica di questa vettura ed in particolare per la sua gestione e  il suo controllo.

Magneti Marelli a Parigi con Ferrari

L’HY-KERS de LaFerrari è un motore assai potente che assicura sino a 963 CV ed è realizzato mediante l’ausilio di un motore termico Ferrari V12 aspirato da 6.3 litri, e capace di erogare 800 CV, e dal motore elettrico per la cui realizzazione il contributo di Magneti Marelli è stato a dir poco fondamentale. Questo motorizzazione è costituita da due motori elettrici (uno principale e uno per i sistemi ausiliari) per una potenza di picco di163 CV.

Contributo importante anche per Mercedes e Porsche

Magneti Marelli che di recente è stata al centro di una trattativa importante tra Fiat Chrysler e Samsung per la sua cessione in tutto o in parte, fornisce la sua tecnologia a LaFerrari anche per quello che concerne le luci, il powertrain e i sistemi elettronici con la presenza preziosa di 10 centraline dedicate al controllo delle funzioni standard dell’automobile.  Magneti Marelli per quello che riguarda il Salone di Parigi non fornisce tecnologie solo a Ferrari ma anche alla Mercedes-Benz AMG GT e GT-R, sempre per quello che concerne le luci con proiettori Full LED adattativi. Sistemi di illuminazione  targati Marelli li ritroviamo anche nella nuova versione di Porsche Panamera che adotta fanali a LED dal design a dir poco esclusivo.

Non poteva mancare ovviamente Alfa Romeo Giulia

Anche su Alfa Romeo Giulia Veloce sono presenti tecnologie realizzate da Magneti Marelli. Tra queste sicuramente quelle che spiccano maggiormente sono quelle che riguardano la cosiddetta centralina di controllo motore e collettore di aspirazione sul propulsore 2,0 Turbo benzina. Per quanto riguarda invece la Giulia con motore Turbo diesel troviamo il collettore di aspirazione a farfalla. Sempre per quello che concerne la nuova berlina di segmento ‘D’ della celebre casa automobilistica del Biscione la controllata di Fiat Chrysler fornisce tecnologie relative a proiettori alogeni e Xenon, fanali a LED.

Senza dimenticare la presenza del celebre sistema di infotainment dotato di display TFT fino a 8,8 pollici sempre opera dell’azienda specializzata in elettronica per auto.Il contributo di Magneti Marelli a Parigi si vede in molte vetture. Gli esempi sono molteplici anche Fiat, Audi, Peugeot, Citroen, Bmw e Renault beneficiano dei suoi sistemi in numerosi modelli mostrati nella capitale Transalpina.

 

 

Leggi anche: Alfa Romeo protagonista di un importante evento che partirà il 14 ottobre

Magneti Marelli
Magneti Marelli protagonista al Salone di Parigi con le sue tecnologie

Leggi anche: Jeep e Fiat: i due noti brand protagonisti all’ADCI Awards 2016

Questo, a proposito di Alfa Romeo Giulia, sempre senza dimenticare la presenza del celebre sistema di infotainment dotato di display TFT fino a 8,8 pollici sempre opera dell’azienda specializzata in elettronica per auto. Il contributo di Magneti Marelli a Parigi si vede comunque anche in molte vetture. Gli esempi sono molteplici anche Fiat, Audi, Peugeot, Citroen, Bmw e Renault beneficiano dei suoi sistemi in numerosi modelli mostrati nella capitale Transalpina. Questo è il segno che la controllata di Fiat Chrysler ha un ruolo di primo piano nel settore e dunque questo fa comprendere come mai il suo acquisto interessa a molti.

 

  • Marco

    Sarebbe interessante sapere i prossimi step di sviluppo del sistema di infotainment della Giulia