Google e Fiat Chrysler: nuovo passo avanti per l’auto a guida autonoma

di -
Google e Fiat Chrysler passi avanti per la guida autonoma

Il progetto dei veicoli a guida autonoma di Google potrebbe presto essere qualcosa di concreto creando problemi a chi lavora nelle società di consegna dei prodotti di tutto il mondo. L’azienda ha riferito di aver rafforzato la propria flotta di veicoli autonomi, con una serie di nuovi minivan Chrysler Pacifica, realizzati in collaborazione con il gruppo italo americano Fiat Chrysler Automobiles. Anche questo fa parte del resto dell’accordo sorto tra Google d FCA per lo sviluppo di questa tecnologia. I minivan sono stati infatti dotati di sensori che li rendono già pronti per essere messi in strada.

Google e Fiat Chrysler continua la collaborazione per la guida autonoma

Secondo Electrek, sei minivan  sono stati avvistati in un parcheggio a Mountain View, la sede californiana della società. L’arrivo dei  veicoli Chrysler segna un altro passo nelle ambizioni di Google per l’automazione, con la sua attuale flotta di veicoli auto-guida limitata sino ad ora a veicoli come i Lexus. Electrek riporta anche la notizia che i sensori montati sul tetto dei veicoli targati Chrysler sono molto più piccoli di  quelli presenti nelle altre vetture di Google che stanno sperimentando questa tecnologia.

Nuovi sensori molto più piccoli per le Chrysler Pacifica di Google

Immagini emerse dal web mostrano che Google ha dotato di sensori  più piccoli due di questi minivan, rendendoli più facilmente commerciabili rispetto ai prototipi,  in quanto più attraenti per le imprese di consegna e simili. Fiat Chrysler e Google hanno annunciato una partnership per lo sviluppo delle auto a guida autonoma nel maggio di quest’anno. Adesso vi sarebbe in programma di aggiungere 100 minivan Chrysler Pacifica alla flotta dei veicoli a guida autonoma di Google. Questo significa che tale flotta raddoppia il numero delle unità presenti.

Leggi anche: Alfa Romeo SZ: eBay riporta in vita il celebre modello mai dimenticato

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler Automobiles: prova di guida autonoma per il gruppo di Sergio Marchionne

Leggi anche: Jeep: la casa americana di Fiat Chrysler lancerà un ‘pick-up’ entro 2 anni

Le due aziende sono libere di collaborare con altri allo sviluppo di questa tecnologia

Come parte dell’accordo, gli ingegneri di Chrysler lavoreranno con Google per installare sensori e software in modo che questi veicoli possano guidare da soli, senza la presenza di un conducente. I veicoli aggiunti sono necessari affinchè l’azienda di Mountain View possa espandere i suoi test nel mondo reale. I suoi veicoli attualmente ricordiamo che hanno collezionato due milioni di miglia su strade pubbliche.

Google dice che questo tipo di tecnologia rappresenta il futuro del settore automotive, una cosa che pensano in tanti compresi i dirigenti di Fiat Chrysler Automobiles. Entrambe le società tra l’altro specificano che sono libere di lavorare con altri al fine di sviluppare più rapidamente possibile questa tecnologia.