FCA US: da maggio Fiat venduta insieme a Dodge, Jeep, Chrysler e Ram

di -
Fca US
FCA Us

All’inizio di quest’anno FCA US ha cambiato la sua strategia per la Fiat negli Stati Uniti e ha permesso alle concessionarie di chiudere i loro negozi Fiat separati e lavorare nelle loro vetrine Dodge-Jeep-Chrysler-Ram già esistenti. La revisione è arrivata dopo anni di scarse vendite dei veicoli Fiat negli Stati Uniti, ma ecco che la presenza dei veicoli Fiat nelle concessionarie insieme ai brand americani potrebbe aiutare i rivenditori a riempire il piccolo vuoto lasciato dalla fine della produzione della Dodge Dart.

Nelle concessionarie FCA Us i veicoli Fiat possono aiutare le vendite

Come Automotive News riporta, alcuni rivenditori possono trovare  veicoli Fiat con meno di 20 mila dollari nei loro showroom e questo indubbiamente li aiuterà a vendere le proprie auto anche ai consumatori  con budget di spesa più ridotto, allargando così il numero delle persone interessate al loro parco veicoli. La produzione di Dodge Dart, insieme a quella della berlina Chrysler 200, è stata interrotta da FCA US il mese scorso a causa di vendite assai lente.

La Jeep Patriot, un altro prodotto a basso budget per gli Usa, sarà presto sostituito dal Jeep Compass,  un altro prodotto a buon mercato per gli showroom FCA US. Anche questo dovrebbe aiutare i concessionari di Fiat Chrysler Automobiles a vendere qualche unità in più della propria gamma di modelli, in un periodo in cui il gruppo italo americano diretto dal numero uno, l’amministratore delegato Sergio Marchionne soffre un po’.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo protagoniste di Autostyle Design Competition

Fiat Chrysler Usa
Fiat Chrysler Usa

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia e Pirelli Cinturato P7: 2 eccellenze italiane si incontrano

FCA Us cambio di strategia per i concessionari del marchio Fiat

Alcuni commercianti di FCA Us avevano aperto vetrine Fiat separate quando il marchio è tornato in Nord America nel 2011, ma FCA ha dato loro il via libera per chiudere gli Store da quest’anno a causa delle scarse vendite sperimentate. Quelli sicuri che i veicoli Fiat possano interessare alcuni dei loro clienti, hanno riaperto le loro vetrine Fiat nei loro showroom già esistenti, come è avvenuto per esempio a Louisville, in Kentucky nel concessionario di John Jones, per esempio.

Insomma una nuova strategia che si spera nel lungo periodo possa risultare vincente per i rivenditori convenzionati con FCA Us che sperano vivamente di incrementare i loro affari dopo che il 2016 in questi ultimi mesi non sta probabilmente andando come si sperava inizialmente per il gruppo automobilistico diretto da Sergio Marchionne e presieduto da John Elkann.