Fiat Chrysler Termoli: ancora assunzioni, 100 posti nei prossimi mesi

di -
Foto Emiliano Albensi - LaPresse 28-05-2015 Melfi Cronaca Melfi, gli stabilimenti FCA nella foto: stabilimento Photo Emiliano Albensi - LaPresse 28-05-2015 Melfi News Melfi plants FCA in the pic: plants

Dallo stabilimento Fiat Chrysler Termoli arrivano ancora una volta buone notizie. Infatti durante il primo incontro tra le segreterie nazionali di Fim-Cisl ,Uilm-Uil, Fismic, Uglm, Aqcf e la direzione di Fiat Chrysler Automobiles, che si è svolto a Torino  presso l’Unione degli Industriali, è emerso l’ottimo stato di forma che il celebre stabilimento sta vivendo, il che significa nuovi investimenti e dunque anche nuove assunzioni.

Fiat Chrysler Termoli: arrivano buone notizie

Questo altri non è che il primo incontro previsto dal Contratto Collettivo Nazionale Specifico di Lavoro,  che riguarda  gli stabilimenti di FCA di Torino, Verrone, Vm di Cento, Termoli e Pratola Serra. Nell’incontro, cosi come comunicano i sindacati, è emerso il progressivo miglioramento della situazione grazie ad un aumento di volumi ed una conseguente maggiore saturazione degli impianti. Proprio per questo motivo viene sottolineato che ad oggi solo in due stabilimenti continua ad essere in vigore il ricorso agli ammortizzatori sociali.

La soddisfazioni dei sindacati

Per quanto riguarda in particolare Fiat Chrysler Termoli viene sottolineato come il sito produttivo ha attualmente 2487 occupati. Dunque al momento nello stabilimento è stata raggiunta la piena occupazione superando lo stato di crisi che aveva colpito il sito negli anni che vanno dal 2013 al 2015. Inoltre Fiat Chrysler Termoli è stata protagonista di una crescita  occupazionale nel biennio 2015/2016 di circa 200 unità . Quest’anno inoltre secondo i sindacati ci sarà un ulteriore incremento con l’assunzione di nuove 100 unità per far fronte all’ulteriore salita produttiva che i dirigenti di FCA si aspettano.

Ovviamente i rappresentanti dei sindacati non hanno nascosto la loro soddisfazione per quanto emerso dall’incontro che si è svolto a Torino con i responsabili di Fiat Chrysler e che hanno evidenziato l’ottimo momento di salute che vivono gli stabilimenti del gruppo diretto dall’amministratore delegato Sergio Marchionne ed in particolare da Fiat Chrysler Termoli.

Giovanni Mercogliano della Fismic, ha parlato di riunione positiva che ha confermato le aspettative. Questo soprattutto grazie alla produzione dei nuovi motori V6 e T4 ad alte prestazioni, ma anche del Fire a otto e sedici valvole e non si escludono ulteriori novità.Stesso giudizio anche per Antonio Di Pardo, segretario della Uilm, che parla di un aumento di produzione su 16 valvole per la Nuova Tipo e la Nuova Fiat 124 e per il cambio m40.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo protagoniste di Autostyle Design Competition

Fiat Chrysler Termoli
Fiat Chrysler Termoli: aumenta la produzione di motori, presto altri 100 posti di lavoro

Leggi anche: Alfa Romeo: clamoroso addio alla WorldSuperbike dopo 10 anni

Altre 100 nuove assunzioni nei prossimi mesi per Fiat Chrysler Termoli

 Riccardo Mascolo, segretario della Fim Cisl conferma  il buon andazzo dello stabilimento Fiat Chrysler Termoli. Questo avviene per il buon andamento nella produzione sia dei cambi che dei motori. In particolare il vero protagonista di questo exploit produttivo è il nuovo propulsore da 16 valvole, la cui produzione è aumentata grazie in particolare ai modelli della nuova Fiat Tipo, che tanto bene stanno facendo sul mercato fin dal loro esordio.
Per quanto riguarda le nuove assunzioni molto interessante la precisazione dell’ingegnere Galante di FCA, il quale non ha escluso che gli arrivi per Termoli possano derivare da altri stabilimenti del gruppo automobilistico che attualmente sono in sofferenza, questo anche se comunque si tende a privilegiare la strada delle assunzioni di lavoratori del luogo. 
  • Alfonso

    “Vendete L’Alfa Romeo ai tedeschi” dicevano pochi mesi fa certi signori…a belli aprite gli occhi e ammirate l’indotto del Biscione! Auguri

  • fatelo sapere ai sindacalisti anti Marchionne e a quelli che dicono «la Tipo però la fanno in Turchia»….

  • remo bianchi

    Lucky Sergio …..fategli un monumento…dedicate gli una strada.Questo e un grande della storia.100 posti a Termoli a Termoli.E se qualche possessore di auto straniere comparse un auto italiana potrebbero essere anche di più i posti.Ma noi siamo europei ed europeisti.Ma fino a qualche anno fa era impensabile,, era facile parlare contro.Da azienda che doveva fallire ad azienda che ha prima comprato e poi adesso ricomincia a rivendere auto.Alla faccia loro.

  • Maurizio Viola

    lasciamo perdere alcuni sindacalisti che soltanto 2 anni fa dicevano ( Landini FIOM/CGIL a novembre 2014) che FCA stava chiudendo gli stabilimenti italiani e lasciamo perdere i commenti di qualche prezzolato tedescofilo che non perde occasione di insultare Marchionne; le chiacchere stanno a zero e i fatti dicono che FCA sta andando alla grande nell’interesse ANCHE di decine di migliaia di lavoratori diretti e dell’indotto ai quali, dopo anni di ammortizzatori, si aprono nuove speranze di lavoro stabile! senza nulla togliere ai tedeschi che fanno ottime macchine, ma adesso anche le ns non sono da meno