Fiat Professional: 6.200 fra Panda, Doblò, Fiorino e Ducato per Poste italiane

Fiat Professional

Le Poste italiane si affidano a Fiat Professional. E’stato infatti comunicato il raggiungimento di un importante accordo di partnership fra Poste Italiane e Leasys,  che per chi non lo sapesse rappresenta una società di noleggio a lungo termine legata a Fca Bank. Le automobili coinvolte nell’accordo sono oltre 6.200 e si tratta principalmente di Fiat Panda, Fiorino e Doblò, Ducato e Iveco Daily.

Fiat Professional importante accordo con Poste Italiane

Si tratta di vetture di Fiat Professional che sono assai note nel settore dei veicoli professionali. Ad esempio Iveco Daily al recente Salone di Hannover è stato mostrato nella sua terza e ultima generazione capace di ottenere il prestigioso riconoscimento di “Van of the Year 2015” nel corso dell’edizione 2014 del Salone di Hannover. Anche Fiat Ducato nel 2014 è stato profondamente rinnovato rispetto al precedente modello che comunque aveva incontrato un buonissimo riscontro tra gli operatori commerciali.

Fiat Doblò che farà parte della truppa dei veicoli che Fiat Professional fornirà a poste italiane ha subito un importante aggiornamento nel 2015. LA sua quarta generazione venduta in tutti i paesi dell’Area Emea ha rappresentato un vero e proprio successo commerciale grazie al fatto che questo modello soddisfa a pieno le esigenze di mobilità, comfort e compatibilità ambientale che spesso gli acquirenti cercano.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia: terza berlina più venduta dopo Audi A4 e Bmw Serie 3

Fiat Professional
Fiat Professional

Leggi anche: Maserati: vendite di settembre +40%, ‘boom’ del Suv Levante

Fiat Fiorino e Panda

Più recente invece è stato il debutto del nuovo Fiat Fiorino che abbiamo visto esordire nella primavera del 2016 e le cui vendite in questi primi mesi si sbarco sul mercato hanno mostrato incoraggianti segnali. Del resto sono state tante le novità che hanno riguardato questo modello che rimane tra i più amati di Fiat Professional.

Infine un discorso a parte merita Fiat Panda, che anche a settembre è risultata l’auto più amata dagli italiani e dunque non poteva mancare in questo accordo tra Poste italiane e Fiat Chysler che certamente non potrà che portare cose positive ad entrambe le aziende.

 

 

  • Des Troyer

    Una bella notizia finalmente, dopo le porcate Seat, Clio e Bmw date in dotazione alle nostre forze dell’ordine.

  • Dario

    Concordo pienamente. Gli appalti che si sono aggiudicati Seat, Renault, VW, BMW, Skoda e chi più ne ha più ne metta sono un insulto all’industria italiana dell’auto (anche se di italiano è rimasto poco) e alla rappresentatività della stessa nazione. Quando vedo quei politici scendere da un’Audi provo ancora più sdegno. Se chiamate i Carabinieri arrivano in Seat. Se chiamate la Polizia Locale arriva in Clio. Ma avete mai visto in Francia se usano auto straniere? E in Germania? Vergogna, siamo i pagliacci d’Europa!

    • umberto

      concordo quasi totalmente, dissento solo che di Italiano sia rimasto poco….. di Italiano c’è tanto! purtroppo c’è tanto anche di esterofili inutili che comprano auto straniere e di uno Stato che, a differenza degli altri, fa dei bandi di appalto che vincono gli stranieri…. i quali poi ci rifilano le seat con centraline fasulle!!!